Bonus casa, risparmio energetico, tv. Ecco gli incentivi prorogati per il 2022

Alla fine, i tanto annunciati rifinanziamenti dei bonus sono arrivati, tutti o quasi. Con una pioggia di emendamenti inseriti in manovra, infatti, dalla casa al risparmio energetico, arrivano le novità per gli incentivi che promettono di far risparmiare agli italiani.

Bonus edilizi

La guida del salvagente a tutti i bonus messi in campo dal governo. Come capire se ci si rientra, come richiederli, come ottenerli. Leggila qui

Il superbonus 110%, per cui era stata già annunciato il decadimento del tetto dei 25mila euro di Isee per le villette unifamiliari, viene prorogata per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025 nelle aree colpite da terremoti. Prorogato anche il bonus facciate: fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile usufruire della detrazione Irpef al 90% sulle spese per i lavori di ammodernamento e ristrutturazione delle facciate di casa. A partire dal 2022, a meno di modifiche dell’ultimo minuto, la detrazione dovrebbe scendere al 60%.

Bonus domestici

Rinnovato anche l’ecobonus, per tutti i lavori per il miglioramento energetico domestico, con sconti del 65%  e per alcuni casi fino al 75%.La detrazione per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio dell’acqua potabile, il cosiddetto bonus idrico, viene estesa a fine dicembre 2023.

Il bonus mobili, la detrazione al 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A+ o superiore vede un aumento del tetto massimo di spesa da 5 a 10 mila euro nel 2022. Ritorna invece a 5 mila euro per il 2023 e il 2024.  Prorogato, fino al 2024, anche il bonus verde, per gli interventi di rinnovo di aree verdi, giardini e balconi. L’aliquota è del 36%, applicabile su una spesa massima di 5mila euro.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

Confermato fino al 2024 anche il bonus ristrutturazione, che consiste in una detrazione del 50% per i lavori di rifacimento di bagni, impianti ed eliminazione di barriere architettoniche, con un tetto di spesa massima di 96mila euro.

Bonus Tv

Anche i due bonus messi in campo per favorire il passaggio ai nuovi standard del digitale terrestre, quello Rottamazione Tv (20% di sconto fino a 100 euro) e il Bonus Tv/decoder (fino a 30 euro), cumulabili.