Cartelle esattoriali, dal 1 settembre ricominciano le notifiche

CONDONO CARTELLE

Dal 1° settembre le cartelle esattoriali ritorneranno a “bussare” alle porte degli italiani. Da quella data, infatti, l’Agenzia delle entrare riscossione (Ader) ricomincerà a notificare le cartelle e altri atti che erano stati bloccati a partire dall’8 marzo 2020, a causa delle difficoltà burocratiche ed economiche legate alla pandemia da Covid. Secondo il Sole 24 ore, sarebbero oltre 60 milioni le cartelle interessate.

Rottamazione ter

il 31 agosto invece è la data di scadenza per recuperare la rata della rottamazione ter, di fine maggio 2020. Con la regola dei 5 giorni di tolleranza, comunque, sarà possibile pagare fino al 5 settembre senza conseguenze. Passata quella data, però, decade la definizione agevolata.

Ipoteche e pignoramenti

A settembre ripartono purtroppo anche ipoteche, fermi amministrativi e pignoramenti, compresi quelli di pensioni e stipendi. Per chi erano state notificate prima della sospensione o per chi aveva piani di dilazione in essere toccherà pagare entro il 30 settembre. Sul tavolo del governo la possibilità o meno di introdurre nuove deroghe.