Allerta pancitopenia felina in Uk, l’Agenzia per la sicurezza alimentare: “Nessun legame con micotossine”

Lo scorso giugno il Salvagente aveva riportato un allerta sul cibo per gatti per un aumento di casi di pancitopenia in Gran Bretagna. La pancitopenia felina è una condizione che provoca una brusca diminuzione di globuli rossi, bianchi e piastrine, e può portare a gravi conseguenze, anche letali. E in effetti nelle scorse settimane in Gran Bretagna si è registrato un anomalo incremento di morti di felini legate a questa malattia.  Or la britannica Food Standards Agency ha lavorato a stretto contatto con Fold Hill Foods nel corso delle indagini sul cibo per gatti ritirato. I risultati di test approfonditi hanno identificato livelli più elevati di micotossine in alcuni campioni del cibo per gatti richiamato. Ciò include composti specifici noti come T2 e HT2. Fortunatamente, questi prodotti non sono più in vendita. Ad ogni modo, le micotossine sono state trovate in alcuni tipi di mangimi e alimenti e non indicano, di per sé, che siano la causa della pancitopenia felina. Non è stato stabilito alcun nesso causale tra pancitopenia e i prodotti alimentari per gatti richiamati.

I prossimi passi dell’indagine

L’Fsa continuerà a cercare di identificare le cause della pancitopenia: “Man mano che emergeranno nuove informazioni, esamineremo il nostro approccio alla gestione di eventuali rischi identificati nei mangimi e informeremo l’industria in modo che possano intraprendere qualsiasi azione richiesta a seguito dei nostri risultati”.

Domande frequenti, le risposte di Fsa

L’epidemia di pancitopenia non è stata causata dal cibo per gatti?
Ad oggi i test non sono stati in grado di determinare in modo definitivo una causa, non abbiamo escluso nemmeno il cibo per gatti o altre possibili cause.

È sicuro per chiunque abbia ancora il cibo per gatti ritirato darlo da mangiare ai propri gatti?
I proprietari di gatti non dovrebbero dare ai loro gatti cibo per gatti ritirato e dovrebbero continuare a seguire i consigli nel nostro avviso di richiamo.

Perché l’azienda può riavviare la produzione se non si sa con certezza che il suo cibo per gatti è sicuro?
Non è stato stabilito un nesso causale tra la pancitopenia felina e il cibo per gatti richiamato, così con gli altri prodotti alimentari per gatti dell’azienda.

Alcuni post sui social media hanno mostrato i risultati dei test sulle micotossine, suggerendo che il cibo non è sicuro per i gatti. Perché non è stata intrapresa alcuna azione?
Siamo a conoscenza di alcuni post sui social media, in cui i risultati dei test sono stati interpretati erroneamente come un pericolo per i gatti. La semplice presenza di micotossine nel cibo per gatti non rappresenta necessariamente un rischio per i gatti. Le micotossine sono sostanze naturali prodotte da alcuni tipi di muffe (funghi) che possono crescere su una varietà di colture e mangimi diversi.

Se le micotossine sono ampiamente presenti nei mangimi per animali, le persone dovrebbero preoccuparsi di altre marche di cibo per gatti?
No. Non ci sono prove che colleghino altri prodotti alla pancitopenia felina.

A differenza del cane che deve essere sempre condotto a guinzaglio quando ci si trova in luogo pubblico o aperto al pubblico, non sussiste alcun obbligo di guinzaglio per i gatti. Anzi alcuni Regolamenti comunali per la tutela degli animali,come ad esempio quello di Roma, in considerazione delle caratteristiche etologiche di questo animale che per natura non sopporta le costrizioni, vietano esplicitamente di portare a spasso i gatti col guinzaglio.

CANI, GATTI & CO. Una vita (e oltre) assieme è il nuovo libro del Salvagente, scritto dagli esperti della Lega Antivivisezione su come adottare un animale, alimentarlo, educarlo e interpretare i suoi bisogni. Una guida pratica per un rapporto che dura una vita… e oltre. Ordinalo nel nostro shop o abbonati con la formula esperto. Lo riceverai gratuitamente a casa assieme all’ultimo numero del Salvagente

Sì! Voglio conoscere i piani di abbonamento al Salvagente