Monopattini elettrici, il test: su 20 modelli nessuno è al riparo da incendi o scosse

monopattino

Uno dei fatti di cronaca più tristi avvenuti a Milano negli ultimi mesi, la morte di due giovani a causa di un incendio in appartamento, secondo gli inquirenti, potrebbe essere stata causato dalla batteria difettosa di un monopattino elettrico. Saranno le indagini a confermare o smentire questa ipotesi, ma se così fosse, la storia di Rosita Capurso e Luca Manzin parte da un incidente tutt’altro che raro con questi dispositivi.

I controlli in Francia

In Francia, la Direzione generale Concorrenza, tutela dei consumatori e repressione delle frodi (Dgccrf) ha testato venti modelli di monopattini elettrici in commercio, scoprendo tutti sono risultati non conformi e pericolosi, a partire dal rischio di scosse elettriche e incendi. A spingere la Direzione francese è stata spinta a questa serie straordinaria di controlli dai numerosi richiami di monopattini e hoverboard dall’inizio dell’anno. La Dgccrf ha spiegato: “I pericoli identificati erano correlati al rischio di scosse elettriche o incendi. In particolare, la maggior parte dei monopattini motorizzati non ha resistito sufficientemente all’umidità, anche se la classe di protezione richiesta deve prevedere l’uso sotto la pioggia senza rischi per il loro sistema elettrico. Una tenuta insufficiente può infatti comportare un rischio di incendio a causa di cortocircuiti”.

Le sanzioni

Come riporta Que Choisir, a seguito delle sue indagini, La direzione sui controllo delle frodi ha inviato 50 avvertimenti e 23 ingiunzioni di rimetterli in commercio solo quando conformi agli standard di sicurezza. È stato richiesto anche 3 decreti del prefetto, due dei quali miravano a imporre misure di ritiro, richiamo e distruzione e uno destinato a test di laboratorio. 3 denunce penali (sanzioni relative a gravi violazioni in termini di informazioni sui consumatori o alcuni casi di commercializzazione di prodotti pericolosi) sono state emesse. La Dgccrf ha pubblicato l’elenco dei modelli che sono stati richiamati a seguito della sua indagine, e alcuni di questi modelli sono venduti in negozi come Fnac, o Amazon.

I consigli per chi li comprerà

Que Choisir conclude con un consiglio per chi intende comprarle, magari approfittando delle compere natalizie: “Evitate marchi sconosciuti, verificate che il dispositivo abbia la marcatura “CE”, è accompagnato da un manuale utente nella vostra lingua e una dichiarazione di conformità CE”. Dati i risultati allarmanti della sua indagine, la DGCCRF ha dichiarato che continuerà i controlli.

 

Monopattini elettrici e hoverboard richiamati

Hoverboard

Denver DBO 6501 (White Hoverboard 2 * 350 W Balance Scooter)
Crossboard Revoe 8.5, rif. 551028 (nero) e 551035 (bianco)
Alpha Ride Smartboard Alpha I5, rif. AR00085 (oro), AR00121 (argento), AR00123 (rosso), AR00126 (bianco), AR00336 (nero)
Tilgreen Tilboard, rif. 164 lotto 201709
Girodrive BS-2.5, lotto CSL19TX-6/1000 / HL16120397
Max Rider Freego W2, W1, W1S
Smolt & co Smoltboard 8.0 classic, rif. 420020, lotto 8C02000073
Teschio messicano E-Road BR1000CCHBS
Moovway M3 nero, codice EAN 3663326010541 (caricatore)

Monopattini elettrici

Scooter elettrico n ° 331019 360 104 – ARTICOLO n ° CD15B (caricatore)
Metropolitana Urbango Urbanmove
E-Zigo E-Zigo 50, codice EAN 3700763667393
Minimula Evo Black

Skateboard elettrico

Acton Blink S (caricatore)
Il milione nel 2022