Usa, il 95% degli alimenti per bambini contiene piombo

Un test su 168 alimenti per l’infanzia condotto negli Stati Uniti dalla ong Healthy Babies Bright Futures ha evidenziato la presenza nel 95% di essi di piombo; il 73% conteneva arsenico, il 75% cadmio e 32% mercurio. Un quarto degli alimenti conteneva tutti e quattro i metalli pesanti. Gli alimenti testati vanno dai succhi di frutta, agli alimenti a base di riso passando per i biscotti per la dentizione e verdure.

Uno su cinque alimenti per bambini testati aveva oltre 10 volte il limite di 1 ppb di piombo approvato dai sostenitori della salute pubblica, sebbene gli esperti concordino sul fatto che nessun livello di piombo è sicuro. Uno studio condotto qualche anno prima dalla Fda era giunto a conclusioni analoghe trovando uno o più degli stessi metalli in 33 alimenti su 39.

I metalli pensati sono stati accusati di provocare danni neurotossici: gli alimenti con il più alto rischio si sono rivelati gli alimenti a base di riso, patate dolci e succhi di frutta.

“Anche nelle tracce trovate negli alimenti, questi contaminanti possono alterare il cervello in via di sviluppo ed erodere il QI di un bambino. Gli impatti si sommano ad ogni pasto o spuntino che un bambino mangia ”, afferma il rapporto.

Alimenti a base di riso

Cereali di riso per bambini, piatti di riso e snack a base di riso in cima alla lista degli alimenti più tossici per i bambini. “Questi alimenti popolari per bambini non sono solo ricchi di arsenico inorganico, la forma più tossica di arsenico, ma sono quasi sempre contaminati da tutti e quattro i metalli tossici”, afferma il rapporto.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che anche bassi livelli di esposizione all’arsenico possono influire sul neurosviluppo di un bambino. Uno studio del 2004 ha esaminato i bambini del Bangladesh esposti all’arsenico nell’acqua potabile e ha scoperto che avevano ottenuto punteggi significativamente più bassi nei test intellettuali. Una meta-analisi di studi sull’argomento ha rilevato che un aumento del 50% dei livelli di arsenico nelle urine sarebbe associato a una diminuzione di 0,4 punti nel QI dei bambini di età compresa tra 5 e 15 anni.

L’arsenico è un elemento naturale presente nel suolo, nell’acqua e nell’aria, con la forma inorganica più tossica.

Poiché il riso viene coltivato in acqua, è particolarmente efficace nell’assorbimento dell’arsenico inorganico e, secondo la Food and Drug Administration, ha la più alta concentrazione di qualsiasi alimento.

Cosa possono fare i genitori? Nel rapporto gli esperti dell’American Academy of Pediatrics consigliano ai genitori di variare la dieta dei bambini e offrire loro una vasta gamma di primi cibi tra cui cereali come avena, orzo, grano e quinoa.

“I primi alimenti migliori per i bambini sono avocado, purea di verdure, farina d’avena e burro di arachidi e salmone“, ha detto Altmann. “Tutti forniscono importanti nutrienti di cui i bambini hanno bisogno, aiutano a sviluppare le loro papille gustative per preferire cibi sani e possono ridurre le allergie alimentari”.

Il riso  – aggiungono – andrebbe sempre cotto in abbondante acqua e poi scolato: ciò riduce i livelli di arsenico del 60%.

Bevande

Il succo di frutta è di sicuro una delle bevande più comode e amate dai bambini. Tuttavia è un concentrato di zuccheri e poche fibre. Non solo. Secondo le analisi contiene anche una concentrazione elevata di piombo e arsenico, quindi un uso frequente è la fonte principale di questi metalli pesanti. Secondo gli esperti, acqua  e latte sono le scelte migliori per i bambini.