Spazzolino, gli errori più comuni che fanno proliferare i batteri

La maggior parte delle persone tengono lo spazzolino da denti in un cassetto o lo posa con un coperchio di plastica sulla testina per evitare contaminazioni. “Bene, a meno che la tua bocca non sia eccezionalmente pulita, stai involontariamente fornendo un ambiente molto più ospitale per far crescere i tuoi “batteri rancidi”, dicono i microbiologi” scrive il portale neozelandese Stuff.co. o Siouxsie Wiles, professoressa associata all’Università di Auckland e microbiologa, spiega: “Inizierò dicendo che, come microbiologo, tengo lo spazzolino da denti in un barattolo sul lavandino del bagno”. “È noto – continua Wiles – che quando si tira lo sciacquone si genera un aerosol. Piccole particelle di acqua schizzano nell’aria e sì [..] queste possono finire sullo spazzolino da denti”. Ricercatori americani hanno scoperto che quando gli studenti universitari usavano i bagni in comune, i loro spazzolini da denti condividevano i batteri fecali collettivi del gruppo.

Meglio non coprirlo

“Quando metti uno spazzolino da denti in un cassetto o lo copri con un coperchio, stai creando un ambiente umido in cui i batteri hanno maggiori probabilità di prosperare”, ha detto Wiles. Ora stiamo parlando degli organismi che sono già sullo spazzolino da denti e se questi sono pericolosi “dipende da cosa è stato in bocca”.

Sciacquare bene lo spazzolino per eliminare parti di cibo

La situazione sarà peggiore se non si è risciacquato lo spazzolino da denti e si sono lasciati dei pezzetti di cibo sulle setole. Wiles ha aggiunto che vale la pena ricordare che le persone si impegnano sempre in comportamenti molto più rischiosi: “Le particelle più cattive hanno più probabilità di essere trovate sulle tue mani se non le lavi abbastanza bene”. Le buone notizie? Anche se c’è un cattivo organismo sullo spazzolino da denti, potresti averne bisogno di 10 milioni per causare danni.

Meglio in una tazza, in verticale

Molte specie batteriche non amano essere lasciate asciugare all’aria, quindi c’è un punto a favore per le persone che usano i vasetti. L’importante è risciacquare bene lo spazzolino dopo l’uso e assicurarsi che la testa non tocchi quelle degli altri spazzolini. Il posto migliore per conservare lo spazzolino da denti è in posizione verticale in un supporto o in una tazza.

Con i familiari è meno pericolosi

Se il bagno è in una casa di famiglia, è meno preoccupante. “Se stai baciando qualcun altro, stai già condividendo organismi”, ha detto Wiles. “Il fattore x dipende da quanto sei vicino alle persone con cui vivi.”Se il bagno è condiviso da un gruppo numeroso, “e non ti fidi così tanto della pulizia dei tuoi coinquilini, magari tieni lo spazzolino da denti per te” o almeno nel suo supporto.

Cambiarlo ogni tre mesi

La NZ Dental Association (NZDA) consiglia di sostituire lo spazzolino ogni tre mesi o quando le setole iniziano a non essere dritte. “Idealmente tutta la famiglia non dovrebbe conservare tutti gli spazzolini da denti in un unico supporto, poiché vi sono anche rischi di infezione incrociata se un membro della famiglia ha il raffreddore”, ha dichiarato il dott. David Crum della NZDA.