Salumi con listeria, 2 morti e decine di ricoverati, il nuovo allarme dalla Germania

Dopo lo scandalo listeriosi che ha scosso la Spagna, negli ultimi giorni un allarme simile arriva dalla Germania, dove l’Ufficio federale della sicurezza alimentare ha reso noto che nei prodotti della Wilke Waldecker Fleisch- und Wurstwaren GmbH & Co. KG, marchio di identità “DE EV 203 EG” sono state trovate tracce di Listeria monocytogenes.Solo nella Germania settentrionale sono stati identificati 37 casi di persone colpite dallo stesso ceppo di Listeria monocytogenes riscontrato nei salumi e sono ben due i decessi di persone ricoverate per lo stesso motivo. I germi sono stati rilevati nel salame della pizza e nella salsiccia bollita.

L’allerta europeo

L’allarme è stato comunicato anche al Rasff, il sistema di allerta europea per i prodotti alimentari, e questo indica che l’azienda ha venduto i suo prodotti anche al di fuori del paese. Il produttore ha ritirato dai tutti i punti vendita la merce ancora esposta sugli scaffali, ma i marchi che rifornisce sono tanti, così come i prodotti a rischio, come testimoniato dalle liste pubblicate dalla stessa azienda. Purtroppo non vi è alcuna certezza che l’Italia sia esclusa dalla commercializzazione dei prodotti Wilke. Ancora una volta, la tracciabilità dei prodotti alimentari conferma i buchi di comunicazione e trasparenza, soprattutto per quanto riguarda i consumatori. Chi si ritrovasse con un salume di questa marca, è pregato di non mangiarla.

Le liste

Prodotti ritirati

Marchi ritirate