Renault, problemi al motore 1.2: l’azienda si muove ma non in Italia

Il potenziale difetto dei motori H5FT a benzina 1.2 della Renault montato fino al 2018 su tanti modelli Dacia, Mercedes, Nissan e Renault stessa continua ad indignare i consumatori europei. Nonostante le denunce del mensile Que Choisir la casa automobilistica francese continua a rifiutarsi di avviare un richiamo europeo anche se, scrivono d’Oltralpe, ai concessionari tedeschi, rumeni e serbi il costruttore ha inviato una lettera per sensibilizzarli al problema.

La criticità contestata sui motori H5FT riguarda il consumo eccessivo di olio che in determinate condizioni potrebbe compromettere la sicurezza del veicolo. Ma fino ad ora la Renault si è rifiuta di avviare un richiamo ufficiale anche se, come ha denunciato Que Choisir, ha avvertito la rete di officine autorizzate dell’eventuale difettosità di questi motori sostituiti a fine 2018.

I modelli coinvolti

I modelli sui quali è montato il motore 1.2 (tipo H5FT):

Renault (motore 1.2 TCe 115, 120 e 130 ch)

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3

Dacia (motore 1.2 TCe 115 e125 ch)

  • Duster
  • Dokker
  • Lodgy

Mercedes (motore 1.2 115 ch)

  • Citan

Nissan (motore 1.2 DIG-T 115 ch)

  • Juke
  • Qashqai 2
  • Pulsar