Come disporre il cibo in frigo per conservarlo meglio

Organizzare bene il frigo, soprattutto in vista di qualche giorno di ferie, non è solo una questione di ordine, ma anche di sicurezza alimentare. Nel mondo, ogni anno, circa 550 milioni soffrono di malattie alimentari, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). E in un quarto dei casi di intossicazione alimentare, secondo l’Organizzazione dei consumatori e degli utenti (OCU) spagnoli, il problema dipende da una refrigerazione non adeguata. Per questo El Pais riporta una guida di Ocuper conservare il cibo in frigo nel migliore dei modi.

Le temperature consigliate

La prima cosa che bisogna tenere a mente è che è necessario mantenere l’apparecchio a una temperatura adeguata, in grado di rallentare o fermare la crescita di microrganismi. Ocu consiglia di conservare il congelatore a -18 ° C e il frio tra 1 ° e 4 ° C per carni e pesce, e tra 5 ° C e 8 ° C per il resto del cibo. “Ma se il nostro frigorifero ha solo un termostato, come lo regoliamo per ottenere le diverse temperature per conservare correttamente il cibo?” si chiede El Pais. L’ideale, secondo la società di elettrodomestici Teka, è posizionarlo a 7ºC. All’interno la temperatura varierà da uno scaffale all’altro. Quindi la chiave per mantenere il cibo fresco più a lungo ed evitare il rischio di contaminazione è sapere come ordinare il cibo.

La zona più fredda

“La zona più fredda è quella a contatto con il congelatore: il ripiano superiore nei frigoriferi tradizionali, e nei modelli combinati la parte in cui stanno i cassetti per verdure o semplicemente sopra di loro sono” spiega Ocu . Dunque, ecco alcuni consigli su come posizionare il cibo sugli scaffali dei frigoriferi:

Frutta e verdura nel cassetto progettata per conservare questo tipo di cibo senza conservarlo in sacchetti, il che ne migliora la conservazione.

Carne e pesce nelle zone più fredde del frigorifero. Cioè, sullo scaffale sopra, se il congelatore è in cima, o nella parte superiore del cassetto, se il frigorifero è sotto il frigorifero.

Yogurt, latticini e cibi già aperti dovrebbero andare sugli scaffali intermedi.

Uova, bevande, salse e altri cibi dovrebbero andare nelle zone meno fredde, che sono gli scaffali più lontani dal freezer e quelli che si trovano all’interno della porta.

“Mantenere questo ordine ci aiuterà anche a trovare il cibo più facilmente e non dovremo passare così tanto tempo con la porta del frigorifero aperta, sprecando energia e facendo salire la temperatura all’interno” conclude El Pais.