Mai più senza internet in giardino o nelle stanze: i migliori “amplificatori” wifi

Chi ha la fortuna di avere un giardino lo sa, uscire all’aperto significa dover rinunciare alla copertura Wi-Fi. Ma non è detto che si debba necessariamente allontanarsi troppo dal router per perdere la connessione. Spesso muri, porte e ostacoli fisici fanno sì che anche dentro casa il segnale non arrivi a sufficienza. La soluzione più comoda, in tutti i casi, è un amplificatore Wi-Fi. Un dispositivo facile da istallare, che funziona da “ponte” e consente di estendere il raggio di azione Wi-Fi.

Ne trovate di ogni cifra e per ogni gusto, ma quali sono quelli che funzionano meglio? Ktip, mensile dei consumatori svizzeri, ne ha messi alla prova quattro: il Netgear Orbi RBK20, il Linksys Velop, il Google Wifi e il D-Link Covr Ac1200.

In tutti i casi si tratta di sistemi mesh, diverse stazioni wireless, che insieme formano una rete (mesh in inglese). All’interno di questa rete, laptop, tablet e telefoni cellulari hanno sempre accesso a Internet senza fili.

Come funzionano? Il primo trasmettitore è collegato al router Internet, gli altri sono collocati nelle stanze con scarsa ricezione, si collegano autonomamente e amplificano il segnale WLAN. L’unica esigenza è una presa di corrente. I modelli testati da Ktip sono frequentemente venduti con due trasmettitori ciascuno. Sono stati analizzati in un appartamento di 5 stanze e in una casa indipendente con un grande giardino, misurando qualità e velocità di connessione e consumo energetico.
Risultato: i prodotti Netgear e Linksys sono quelli che hanno mostrato la portata più ampia. Sono i cosiddetti dispositivi triband: hanno antenne speciali per la comunicazione tra i trasmettitori. I dispositivi dual-band come Google e D-Link non li hanno e questo ha avuto come conseguenza che la portata nel giardino è diminuita di diversi metri.
Quanto alla velocità, “Velop” di Linksy ha chiaramente mostrato la sua superiorità, seguito da Netgear “Orbi”. Ancora una volta, l’antenna aggiuntiva dei modelli Triband ha portato a velocità molto più elevate. Ma per le famiglie di 4 persone, la velocità dei prodotti di Google e D-Link è completamente sufficiente. Il funzionamento è semplice con tutti i dispositivi eccetto D-Link, commentano gli svizzeri.
I prezzi? Non propriamente economici: 230 euro per il Netgear Orbi RBK20, 159 euro Linksys Velop, 245 euro per il Google Wifi e 170 euro per il D-Link Covr Ac1200. In tutti i casi questi prezzi si riferiscono ad almeno una coppia di ripetitori.