Ibuprofene: “Non assumere anti-infiammatori in caso di infezione”

I farmaci antinfiammatori a base di ibuprofene o ketoprofene non vanno assunti in caso di infezione. A questa conclusione è giunta l’Ansm, l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei farmaci, che ha commissionato un’indagine di farmacovigilanza sui due Fans (Farmaci anti-infiammatori non steroidei) più consumati, l’ibuprofene e il ketoprofene. Ciò dimostra che a volte in situazioni banali (punture di insetti, tosse, angina, ecc.) se questi farmaci, come il Nurofen, vengono assunti in modo non adeguato possono provocare serie complicazioni.

Le complicanze, tuttavia, ha osservato lo studio commissionato da Ansm, si verificano quando il farmaco antinfiammatorio viene assunto per alcuni giorni e a volte anche in aggiunta ad un antibiotico. Ciò può essere dovuto al meccanismo di questi farmaci, spiegano gli esperti, che può interrompere la risposta infiammatoria locale e alterare la risposta immunitaria.

Continua la lunga lista di controindicazioni che i Fans si portano dietro da anni. Nonostante le avvertenze, comprese anche nel foglio illustrativo, troppe complicazioni nei bambini si verificano ad sempio durante la varicella. Tuttavia, non è consigliabile utilizzare un antinfiammatorio durante questa malattia a causa del rischio di lesioni cutanee a volte gravi. Questo è l’unico rischio chiaramente menzionato. Gli altri effetti indesiderati non sono presenti nel bugiardino, il documento informativo del paziente.