Vini naturali, a Bologna la Fiera dei Vignaioli Eretici

A Bologna il weekend si trascorre in allegria e convivialità tra gli stand del Gusto Nudo Festival, che apre i battenti il 2 maggio per concludersi il 5.

Formaggi, salumi e vini sono i grandi protagonisti della kermesse enogastronomica, in cui un posto d’onore spetta alla Fiera dei Vignaioli Eretici che si svolge il 4 e 5 maggio al Parco del Dopolavoro Ferroviario: nell’occasione più di 50 aziende vitivinicole provenienti da tutta Italia proporranno in assaggio e vendita i loro vini naturali.

“Nel 2007 – ci racconta Teo Gattoni, ideatore e responsabile del Gusto Nudo Festival – quando è nata l’idea di questa fiera, ancora nemmeno si parlava di vino naturale. Con la nostra manifestazione i vignaioli hanno avuto la possibilità di raccontare il loro prodotto direttamente ai consumatori che per la prima volta si avvicinavano a questo mondo”.

Ma cosa si intende per vino naturale? Nessuna certificazione, nessun disciplinare etichettano questo prodotto: “Ed è bene che sia così. La regola che accomuna tutti i vignaioli naturali è quella di non utilizzare trattamenti in vigna e in cantina, lasciando che la fermentazione avvenga in maniera del tutto naturale, senza aggiunte chimiche di nessun genere. Fatto questo, nessun vignaiolo sente il bisogno di essere etichettato formalmente”.

Si può quindi parlare di un’autocertificazione che ogni vignaiolo fa del suo prodotto? “Direi proprio di sì. D’altro canto è il produttore che ci mette la faccia (e qui si tratta sempre di piccole aziende artigiane, per lo più familiari), non serve altra garanzia. Sarà poi il consumatore a premiare, in base al proprio gusto, il vino che preferisce. Quel che è certo è che il vino naturale sarà sempre coerente con l’annata e con il territorio di produzione, e certamente sarà anche un prodotto sano e sostenibile“.

“Mi rendo conto che questo è un mondo di nicchia e non pretendo che tutti si convertano a questo tipo di produzione – conclude Gattoni – ma lo scopo della nostra fiera è proprio quello di raggiungere più pubblico possibile, per far avvicinare i consumatori ad un’agricoltura buona e sostenibile. Il tutto in un contesto di semplice convivialità e divertimento”.

Per partecipare agli assaggi della Fiera dei Vignaioli Eretici si acquista all’ingresso un calice degustazione al prezzo di 20 euro. I banchi di assaggio saranno aperti sabato 4 maggio dalle 15 alle 21,30 e domenica 5 maggio dalle 11 alle 19,30.