Bollette a 28 giorni, Fastweb propone Wow space come compensazione alternativa

I milioni di consumatori che attendono da mesi il rimborso per le bollette a 28 giorni da parte delle compagnie telefoniche dovranno aspettare fino al 31 marzo che il Consiglio di Stato si esprima chiarire come e quando, ma c’è una compagnia, Fastweb, che ha già iniziato a rendere disponibile, una possibile compensazione alternativa.

L’Agcom prevede compensazioni alternative

La delibera della Autorità garante per le comunicazioni che impone alle compagnie di restituire i giorni sottratti, infatti, prevede la possibilità di offrire al cliente un servizio alternativo allo sconto di giorni nella prima bolletta utile (per esempio minuti di chiamate, sms, giga per la navigazione) a patto che il cliente sia libero di scegliere. Ai clienti cui è dovuta la compensazione, Fastweb propone la possibilità di attivare gratuitamente Wow space, un cloud con spazio illimitato. In altre parole uno spazio di archiviazione di foto, video, documenti su internet offerto da Fastweb.

Come funziona Wow space

La compagnia spiega nelle Domande più frequenti (Faq) in fondo alla pagina che pubblicizza l’opzione: “A differenza di altri operatori, che hanno sospeso l’implementazione del ristoro in attesa della pronuncia definitiva sulla questione da parte del Consiglio di Stato, Fastweb ha identificato il servizio WOW Space come misura di compensazione alternativa ai sensi della delibera AGCom 269/18/Cons” e per quanto riguarda l’ammonto delristoro, la compagnia spiega cheessendo relativo al periodo dal 23 giugno 2017 al 5 aprile 2018, è pari ad un massimo di 24 giorni, mentre “il valore commerciale del servizio WOW Space che Fastweb propone quale misura di compensazione, è almeno 10 volte superiore all’importo medio del ristoro stabilito da AGCOM per ciascun cliente”.

“Nessun rischio di confusione”

Su sollecitazione del Salvagente, che temeva non fosse chiaro al cliente che la scelta di attivare Wow fosse legata alla rinuncia della compensazione in bolletta, Fastweb spiega che una volta scaricata e avviata l’app necessaria per usufruire di Wow space, appare subito un disclaimer che chiarisce che l’attivazione del servizio soddisfa l’eventuale diritto di ristoro per la fatturazione a 28 giorni. Dunque da questo versante tutto chiaro e va dato atto alla compagnia di aver iniziato a proporre qualcosa per rimborsare senza aspettare la sentenza del Consiglio di Stato. D’altra parte, in effetti, si crea così una disparità con tra vecchi e nuovi clienti Fastweb: mentre i primi devono rinunciare a una compensazione in sconto in bolletta per usufruire di Wow space, i secondi possono attivarla gratuitamente (fino a fine marzo) senza rinunciare a nulla.