Lo spot di Natale contro l’olio di palma bloccato in Gran Bretagna

L’organo di vigilanza pubblicitaria inglese ha bloccato uno spot pubblicitario contro l’olio di palma di una catena di supermarket realizzato da Greenpeace con la voce di Emma Thompson. Il motivo? E’ stato giudicato troppo politico.

Iceland all’inizio dell’anno ha annunciato che toglierà l’olio di palma da tutti i prodotti col suo marchio dal momento che nel sudest asiatico vengono abbattute le foreste per far posto alle piantagioni di palme. Lo spot sarebbe stata una conferma del suo impegno. (continua dopo lo spot in lingua originale)

Nel cartone si vede un cucciolo di orangutan (scimmia che vive nelle foreste abbattute) che racconta a una bambina la distruzione del suo habitat. Il testo, una filastrocca in rima, è recitato dall’attrice Emma Thompson. L’organismo britannico di vigilanza sulla pubblicità in tv, Clearcast, formato dalle sei principali emittenti, ha stabilito che lo spot viola il divieto di inserire contenuti politici, stabilito dalla legge sulle comunicazioni del 2003, e ne ha vietato la diffusione.