Canone Rai, scade oggi il termine per chiedere l’esenzione

Gli utenti over 75 con un reddito famigliare inferiore a 8mila euro che hanno compiuto gli anni entro il 31 gennaio scorso, hanno ancora poche ore di tempo per presentare la dichiarazione di non detenzione (scarica qui il modulo) dell’apparecchio tv per non pagare il Canone Rai per l’anno in corso. Chi compie il 75° anno di età nel secondo semestre dell’anno invece ha tempo entro il 30 novembre.

Per l’anno in corso il limite di reddito è stato innalzato da 6.713,98 euro a 8mila (attenzione: occorre sommare al reddito del richiedente  quello del coniuge convivente, riferiti all’anno precedente a quello in cui si intende usufruire dell’esenzione) e l’esonero spetta, per il televisore che si trova nella casa di residenza.

Cosa fare se l’importo è stato già pagato

Se, pur avendo diritto all’esenzione, il canone tv è già stato versato con le prime bollette elettriche dell’anno, è possibile richiedere il rimborso utilizzando l’apposito modulo (scarica qui il modulo). Con la stessa istanza può essere richiesta contestualmente anche l’esenzione dal canone.

A chi presentare la richiesta

L’istanza va presentata, insieme alla copia di un valido documento di riconoscimento, tramite raccomandata senza busta al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.
La dichiarazione sostitutiva e la richiesta di rimborso possono essere trasmesse anche tramite posta elettronica certificata, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it purché i documenti siano firmati digitalmente. Infine, tali richieste possono essere consegnate dall’interessato presso qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.