Telecom, come disdire il canone per l’apparecchio telefonico

Caro Salvagente,

leggendo la bolletta della Telecom di mio padre ho scoperto che paga il noleggio dell’apparecchio dal 1992, ora che il telefono sarebbe da cambiare mi dicono che lo devo comprare, mi domandavo se era possibile chiedere il rimborso di tutti gli importi versati per il noleggio dell’apparecchio telefonico o se si può solo disdire il noleggio senza avere nessun rimborso.

Katia Boturri

Cara Katia il canone per il noleggio dell’apparercchio, dopo il termine contrattuale (in passato 10 anni ora 3 anni), può essere disdetto. Ma questo non avviene in modo automatico da parte di Telecom ma solo su richiesta dell’interessato e attraverso richiesta scritta. Trova tutte le indicazioni in questa pagina. Ricordiamo: nel caso in cui c’è la disdetta si deve riconsegnare l’apparecchio: trova le indicazioni nel link sopra.

E se volessimo riconsegnare il telefono prima della scadenza? Come ci spiegano i nostri esperti, se si decidesse di rinunciare al noleggio prima del termine bisognerebbe comunicarlo per iscritto ma Telecom è autorizzata, in tale eventualità, ad addebitare il 20% dell’importo mancante alla conclusione del rapporto. Inoltre, è stabilito un preavviso di tre mesi per la cessazione del noleggio e quindi Telecom continuerà a riscuotere il canone durante questo lasso di tempo.

Il papà di Katia paga il canone dal 1992 e in questi lunghissimi 25 anni poteva tranquillamente non pagare il canone, almeno dalla scadenza dei primi 10 anni. Se solo avesse chiesto la disdetta, visto che nostra Signora Telecom non riconosce in automatico questo diritto, sarebbe stato possibile chiedere un rimborso?

Il meccanismo purtroppo anche in questo caso non è semplice. Non esistono rimborsi automatici e quindi bisognerebbe aprire un contenzioso con l’azienda: si dovrebbe avviare una contestazione scritta alla quale dubitiamo, per esperienza, che Telecom risponda con esito positivo e quindi si dovrebbe poi avviare una conciliazione davanti al Corecom. Ancora una volta l’onere ricade sull’utente…