Eastpak garantisce gli zaini per 30 anni. Vero? Non proprio

Una garanzia lunga 30 anni sembrerebbe esagerata anche per un grosso elettrodomestico, eppure quelli della Eastpak non hanno paura di sfidare lo scetticismo dei consumatori, proponendo proprio una assicurazione per questa durata per i propri zaini. È vero? Basta leggere le condizioni di garanzia nel dettaglio per rendersi conto che, estromesse le eccezioni, rimangono pochi i casi in cui il prodotto viene coperto dall’assicurazione dopo 2 anni dall’acquisto. Tra le parti garantite 30 anni ci sono  i tirazip (la parte dei cursori che si spezza dopo vari utilizzi), il cursore (ma solo se ancora attaccato a entrambi i lati del nastro della zip, il materiale sgs (quello con cui si rivestono le bretelle), le cuciture,il taglio del tessuto che si rivela troppo corto. Altre parti sono invece garantite solo per i primi due anni: fibbie, moschettone, rivestimento interno, zip e la perdita di colore. Nessuna garanzia, infine, per buchi causati da chi utilizza lo zaino, così come per strappi o tagli, riparazioni eseguite di persona o da terzi, ruote o manico di alluminio rotto.

Le storie di Stéphane e gli altri

Le indicazioni su alcuni di questi elementi, come la zip e le sue parti, sono ambigui, come dimostrano anche le storie del magazine francese 60 Millions de consommateurs. Stéphane racconta: “Alcuni denti della cerniera della mia borsa sono saltati dopo due anni e 8 mesi” e si è sentita rispondere dal negozio dove l’aveva comprata: “Questo difetto è garantito per i primi due anni”. Qual è la differenza tra cerniera e denti della cerniera? Ha continuato a chiederselo anche Françoise, che ha comprato una valigia Eastpak i cui denti della zip si sono deteriorati dopo 5 anni, ma Eastpak risponde che la garanzia non copre “danni e / o difetti causati da usura normale”. “Così la mia borsa eastpak è garantita 30 anni, ma ho dovuto pagare 18 euro per riparare la cerniera”, si lamenta un altro utente.

 

 

E i pezzi di ricambio?

Oltre alla garanzia limitata, esiste anche la questione della riparazione dei prodotti Eastpak. Nel 2009 Hélène ha acquistato una valigia da 165 euro. L’anno scorso, una delle ruote si è rotta. Hélène decise di farla riparare a proprie spese. Ma è stato impossibile perché il pezzo non è più in produzione.