Dichiarazione dei redditi, quando bisogna farla?

Caro Salvagente,

ho reddito da lavoro inferiore a 4.000 euro annuale, devo fare il 730? Premetto che convivo e non sono sposata.

Valentina Benatti

Cara Valentina,

abbiamo chiesto “aiuto” a Luca Napolitano del Caf Acli. Ecco la sua risposta.


Con un reddito annuo (da lavoro dipendente, se è a questo che ti riferisci) pari a 4.000 euro, si è abbondantemente al di sotto della soglia di tassazione, che comincia dagli 8.001 euro in su. Cioè fino a 8.000 euro di reddito da lavoro dipendente non si paga l’Irpef, perché la detrazione abbatte strutturalmente l’imposta, quindi teoricamente la dichiarazione non dovresti farla. Detto questo, bisognerebbe esaminare la situazione nel dettaglio. La non imponibilità al di sotto degli 8.000 euro viene infatti applicata solo se il periodo di lavoro copre tutti i 365 giorni dell’anno, quindi nel tuo caso occorre capire l’estensione del periodo entro il quale sono stati conseguiti i 4.000 euro. Per fare un esempio: un conto sarebbe averli conseguiti entro un periodo di lavoro di 365 giorni, e in quel caso saresti appunto esente dall’obbligo dichiarativo, un altro conto sarebbe invece averli conseguiti in soli due mesi, o magari in tre o quattro mesi. Questo per dire che le eventuali ritenute fiscali sono rapportate al periodo di lavoro effettivo e che l’ammontare di un reddito annuo pari o inferiore a 8.000 euro non costituisce di per sé una garanzia di esenzione dall’obbligo dichiarativo.