Abbonamenti per l’Alta velocità, ecco come ottenere il rimborso

Il passo indietro sugli aumenti degli abbonamenti per l’Alta velocità, annunciato alcuni giorni fa da Trenitalia, è diventato operativo il 9 febbraio con l’attivazione della procedura per ottenere i rimborsi. Chi ha acquistato con carta di credito riceverà il rimborso con riaccredito diretto, senza bisogno di alcuna richiesta. Negli altri casi sarà l’abbonato a scegliere tra bonifico, assegno o bonus, compilando l’apposito web form su trenitalia.com o presentando domanda scritta presso una delle biglietterie di Trenitalia. Il rimborso avverrà entro 30 giorni. Gli abbonamenti AV di marzo, invece, saranno acquistabili dal 14 febbraio. 

Una misura che non basterà a placare le polemiche dopo la scoperta che da dieci anni a questa parte, a causa di un algoritmo sbagliato, i pendolari erano costretti a pagare gli abbonamenti più del dovuto.