martedì, 6 Dicembre 2022

Tag: Gdo

imballaggi frutta gdo plastica

“Attraverso gli imballaggi”, il report europeo che accusa la Gdo sulla...

Una coalizione di Ong ha contattato 130 rivenditori in 13 paesi europei per assegnare un punteggio su trasparenza, impegni e appoggio a politiche verdi per ridurre la plastica da imballaggi. Tra greenwashing e misure una tantum, la situazione non è buona. Bene Aldi e Carrefour
sottocosto

Pratiche commerciali sleali: dal sottocosto ai cibi deperibili, più tutele per...

n Parlamento passa l'emendamento che introduce modifiche e chiarimenti sulla normativa pensata per evitare che i piccoli produttori vengano schiacciati dalla strapotenza della Gdo, come con il sottocosto. Non tutte le novità, però, sono positive per loro

Nella sfida dei prezzi tra Gdo e produttori a rimetterci sono...

Da una parte chi, come Esselunga, rilancia sui listini stracciati, dall’altra i fornitori che subiscono l’aumento dei costi delle materie prime e chiedono alle insegne della distribuzione di rivedere gli accordi economici

Gran Bretagna, la Gdo firma impegno con Wwf per ridurre l’impatto...

il settore alimentare globale sia responsabile di oltre il 30% delle emissioni climatiche totali e del 60% della perdita di biodiversità. Tra gli impegni ridurre il metano prodotto dal bestiame per affrontare il cambiamento climatico o garantire che le risorse idriche nelle principali regioni di approvvigionamento di frutta e verdura siano gestite in modo sostenibile. 
MASCHERINE SUPERMERCATO

Misure contro pratiche commerciali sleali, il rapporto Ue: Italia è ancora...

Nel primo rapporto della Commissione europea sull'applicazione della direttiva contro le pratiche commerciali sleali nel settore agroalimentare, l'Italia figura tra gli undici paesi che non hanno ancora recepito la direttiva entro il limite previsto di maggio 2021, e che dunque come gli altri ritardatari come la Spagna, è in procedura di infrazione. Il giallo dell'eccezione italiana per cooperative e organizzazioni di produttori

Pratiche sleali della Gdo contro produttori agricoli, l’Ue apre procedura d’infrazione...

La direttiva Ue contro le pratiche commerciali nella filiera agroalimentare è stata approvata nel 2019, ma da allora non tutti gli stati membri si sono impegnati a fondo per mettere in pratica le nuove regole. A dare il via alla procedura le segnalazioni dei sindacati secondo cui c'è stato un picco di tali pratiche dall'inizio della pandemia di Covid-19

“Siamo alla frutta” Il dossier di Terra! sui prodotti belli ma...

Davanti al bancone della frutta e della verdura anche l'occhio vuole la sua parte. Lo sa bene la grande distribuzione organizzata che mette in vendita solo prodotti esteticamente perfetti. Eppure questa prassi sta mettendo in ginocchio il settore, che non riesce più a produrli a causa dei cambiamenti climatici che ne modificano sempre più spesso forma e dimensioni.
pesche

Pesche con pesticidi fuori norma, anche il supermercato è responsabile

Le pesce nettarine vendute in un supermercato Deco di Caltanissetta avevano una quantità di residui di pesticidi superiore ai limiti di legge, per questo è stato condannato a un'ammenda il legale rappresentante della catena, che ha presentato ricorso alla Cassazione. Respinto
Gdo

Addio alle aste a doppio ribasso e sanzioni da ente terzo:...

Un accordo per evitare che la grande distribuzione organizzata schiacci i produttori nella corsa a mettere sugli scaffali prodotti sottocosto. Lo hanno firmato le principali associazioni di rappresentanza delle Gdo, per conto di insegne come Coop, Conad, Carrefour, Penny Market, Pam, In's, e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, Cia-Agricoltori Italiani, Coldiretti, Confagricoltura, Copagri e Filiera Italia. Passi avanti, ma anche spazio a qualche perplessità
CLEMENTINE

Siccità e alluvioni, la mossa di Coop per sostenere i produttori...

La siccità prima e poi le violente alluvioni. Questo autunno sta portando con sé conseguenze drammatiche per il comparto agricolo calabrese. Anche per questo è sicuramente apprezzabile la mossa di Coop che annuncia una campagna straordinaria a sostegno dei produttori calabresi
CENTRALI D'ACQUISTO

Centrali d’acquisto, così le catene “nemiche” comprano insieme all’ingrosso

Immaginate se due alimentari su due lati opposti della stessa strada si facessero guerra di prezzi di giorni, e la sera si mettessero d'accordo per comprare i prodotti insieme dagli stessi fornitori. Suona strano, vero? Eppure è quello che succede in molti casi con le catene di grande distribuzione in Europa, Italia inclusa. Tanto che l'antitrust francese ha imposto a una di queste centrali d'acquisto di cambiare delle regole per non costituire un ostacolo alla libera concorrenza

Lockdown, la Gdo si sta preparando per evitare code e scaffali...

Anche se sono tutti proiettati a quello che succederà da qui a poche settimane al causa della diffusione del Covid-19, basta andare indietro con la mente al marzo scorso per rivedere le immagini delle interminabili file davanti ai supermercati. Allora, il comparto della grande distribuzione organizzata si era trovato spiazzato come tutti davanti alla quarantena del paese intero, e gli scaffali vuoti e le risse all'ingresso ne furono un'inevitabile conseguenza. Ma ora, a nove mesi dall'inizio della pandemia, con nuove serrate all'orizzonte, come si è organizzata la grande distribuzione? Rischiamo di rivivere quelle scene? Ne abbiamo parlato con Daniela Ostidich, Ceo di Marketing & trade, società che si occupa di marketing e consulenza nel settore della Gdo.