martedì, 20 Ottobre 2020

Tag: colf

Colf, badanti e braccianti, fino al 15 luglio è attiva la...

La presentazione delle istanze spetta ai datori di lavoro che intendono dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato irregolare con cittadini italiani o comunitari così come previsto dal decreto Rilancio. Ecco come fare.

L’Inps sospende i termini per i contributi a badanti e colf...

I contributi per lavoro domestico riferiti al primo trimestre 2020 possono essere versati, senza sanzioni né interessi, entro il prossimo 10 giugno 2020. E chi li paga subito? Avrebbe dovuto comunicarlo al ministero dell'Economia

Pericolo scampato: niente contributo aggiuntivo per colf e badanti

È stato approvato un emendamento del Pd alle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera che esclude qualunque costo aggiuntivo da parte famiglie. La formulazione del decreto dignità aveva fatto ipotizzare aggravi per le famiglie fino a 160/170 euro

Oggi l’emendamento per evitare la nuova tassa su badanti e colf?

Nelle pieghe del Decreto Dignità un rischio per molte famiglie: il contributo aggiuntivo dello 0,5% per tutti i lavoratori domestici ovvero badanti, colf e baby sitter. Il governo ha detto di volerlo cancellare con un emendamento apposito tra i circa mille che andranno in discussione da oggi

Colf, badanti & Co.: rischio stangata sui contributi

Versamenti pieni anche oltre le prime 24 ore settimanali lavorate. È la proposta di Cgil, Cisl e Uil, che sembra ben accolta dal ministro del Lavoro Poletti. Per le famiglie che hanno bisogno di un collaboratore domestico, comporterebbe una spesa più che raddoppiata. E il ritorno al lavoro nero

Chi deve dare la busta paga alla colf?

Una lettrice ci chiede se oltre a pagare Inps e salario deve essere lei a preparare la busta paga da consegnare alla colf o deve farlo il Caf. Il nostro esperto Paolo Onesti ci spiega come comportarsi per evitare ogni rischio

E se la colf mi chiede di lavorare in nero?

Una lettera a "Chiedilo al Test" ci permette di affrontare il tema del lavoro domestico e dei molti casi in cui è lo stesso lavoratore a chiedere di prestare la sua opera senza contributi.