Come lavare correttamente il tessuto in vinile

tessuto

Oggi tantissimi oggetti vengono realizzati con il tessuto in vinile, ma in pochi sanno che per pulire il tessuto vinilico è necessario adottare alcune accortezze. Ecco alcune indicazioni pratiche

Che cos’è il tessuto in vinile e per cosa viene usato? 

Il tessuto in vinile è un materiale sintetico e non traspirante, il suo nome deriva in verità da quello che è il nome completo del materiale ossia cloruro di polivinile, meglio conosciuto anche come PVC. 

Oggi, il tessuto vinilico è ampiamente impiegato nel settore dell’abbigliamento e viene utilizzato in particolare per creare giacche e altre tipologie di capi. 

Non di rado il tessuto in vinile viene usato anche per creare borse, scarpe e accessori, ma anche per realizzare tappezzerie, rivestimenti per complementi d’arredo e rivestimenti per sedili ed interni degli autoveicoli. 

Di fatto, il tessuto in vinile è considerato come una vera e propria finta pelle, che naturalmente però ha un costo decisamente più inferiore della vera pelle, ma dal punto di vista estetico è praticamente equivalente.  

Punti forti del tessuto in vinile sono certamente la sua ottima resistenza alla trazione e all’abrasione, ma anche la grande durata e l’ottima resistenza allo sporco. 

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS il numero con l'inchiesta sull'olio extravergine cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di giugno 2023

Come lavare correttamente il tessuto in vinile: consigli e suggerimenti 

Come tutte le tipologie di tessuto esistenti, anche quello in vinile ha bisogno di essere pulito in modo corretto, al fine di preservarne la qualità e soprattutto la durata nel tempo.  

Ecco perché vi forniremo alcune indicazioni pratiche per non commettere errori durante la pulizia del tessuto vinilico: 

  • Uso dell’aspirapolvere: il primo step da compiere per pulire correttamente ed in modo efficace un oggetto che è rivestito con tessuto vinilico, è certamente quello di rimuovere l’eventuale polvere e gli eventuali detriti con l’aiuto di un’aspirapolvere. Quest’operazione può essere compiuta ad esempio sui coprisedili di un’auto oppure di un’imbarcazione e magari anche sui complementi d’arredo che hanno questo tipo di rivestimento e che sono presenti in casa. 
  • Pulizia del tessuto: per pulire correttamente il tessuto in vinile, è fondamentale ricordarsi sempre di non adoperare mai detergenti aggressivi ed abrasivi, poiché in caso contrario si rischierebbe di danneggiare il tessuto e in particolare di farlo scolorire. Dunque, per pulire in modo corretto il tessuto vinilico, vi basterà usare un panno inumidito con dell’acqua ed un detergente delicato (va bene anche quello per piatti). 
  • Scelta del detergente più adatto: come già accennato, la pulizia del tessuto vinilico deve essere effettuata con un detergente molto delicato, è per questo motivo che il nostro consiglio è quello di controllare sempre le indicazioni fornite sul retro dei flaconi dei detergenti. Nel caso in cui non foste completamente certi di poter adoperare un prodotto per pulire il tessuto in vinile, vi consigliamo di applicarne una piccola quantità su una porzione di tessuto non visibile e vedere cosa succede. 

Per preservare la qualità del tessuto in vinile e farlo durare più a lungo nel tempo, è importante ricordarsi di non esporlo in luoghi caldi ed umidi. Inoltre, può essere utile utilizzare dopo ogni lavaggio degli spray protettivi per tessuti vinilici, che è possibile trovare facilmente in commercio.