L’olio di palma scarseggia, ecco come snack e dolci lo sostituiscono (peggiorando il valore nutrizionale)

olio

La guerra in Ucraina, dove viene coltivato gran parte del girasole che arriva in Europa per essere trasformato in olio, molti produttori sono stati costretti a cambiare ricetta dei loro prodotti. A volte peggiorando il quadro nutrizionale. Ecco alcuni esempi tra snack e dolci

 

La guerra in Ucraina, dove viene coltivato gran parte del girasole che arriva in Europa per essere trasformato in olio, molti produttori sono stati costretti a cambiare ricetta dei loro prodotti. A volte peggiorando il quadro nutrizionale. Se n’è occupato il magazine francese Que Choisir, che ha elencato una serie di snack e dolci comunemente presenti nei supermercati, indicando come sono cambiate le etichette.

Fortunatamente, spiega Que Choisir, nella stragrande maggioranza dei prodotti, l’olio di girasole è stato sostituito dall’olio di colza, che è più salutare. Ma per una minoranza di altri, i produttori hanno fatto la scelta molto deplorevole di sostituire l’olio di girasole con olio di cocco o di palma, che sono molto ricchi di acidi grassi saturi. “A parte Carrefour, produttori e distributori non hanno fretta di denunciare questo peggioramento nutrizionale ai consumatori” scrive QC. Peggio ancora, contattata dal magazine la maggior parte si rifiuta di rivelare i livelli di acidi grassi saturi raggiunti dai loro prodotti riformulati.

I prodotti che hanno cambiato l’olio

Vediamo alcuni prodotti presenti anche in Italia e i cambiamenti tra i lori ingredienti

Jumblies (cereali ripieni) con latte Auchan: sostituzione dell’olio di girasole con olio di palma. Contattato per sapere quale fosse il nuovo livello di acidi grassi saturi, Auchan non ci ha risposto.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021

Biscotto Milka Sensations Oreo: sostituzione dell’olio di girasole con olio di palma. Mondelez ha rifiutato di fornirci valori nutrizionali aggiornati.

Milka Choco Sensations: sostituire l’olio di girasole con l’olio di palma. Mondelez ha rifiutato di fornirci valori nutrizionali aggiornati.

Mini rotoli, mini pan di spagna e trancetto (Aldi): olio di semi di girasole sostituito da olio di palma. Impatto sul punteggio nutritivo non specificato. Avendo Aldi rifiutato di risponderci.

Profiterole al cioccolato Carrefour: sostituire l’olio di semi di girasole con l’olio di cocco. Il Nutri-Score va da C a D.

Tiramisù Buon appetito! (Carrefour): sostituzione dell’olio di girasole con olio di cocco. Il Nutri-Score va da C a D.

Tiramisù al caffè Carrefour: sostituire l’olio di semi di girasole con l’olio di cocco. Il Nutri-Score va da C a D.

Tiramisù Milsa le nostre creazioni gourmet (Aldi): sostituzione dell’olio di girasole con olio di cocco. Data l’estrema somiglianza di questa ricetta con quelle di Carrefour e Netto, sembra molto probabile che il Nutri-Score andrà da C a D.

Tiramisù al limone Carrefour: sostituire l’olio di semi di girasole con l’olio di cocco. Il Nutri-Score va da C a D.

Tiramisù al lampone Carrefour: sostituire l’olio di semi di girasole con l’olio di cocco. Il Nutri-Score va da C a D.

Tiramisù al lampone Auchan: sostituire l’olio di semi di girasole con l’olio di cocco. Auchan non ha voluto svelare i nuovi valori nutritivi dei suoi prodotti, ma vista la grande somiglianza della sua ricetta con quella del Carrefour, sembra ragionevole supporre che il Nutri-Score vada da C a D.