Allerta per le Wonka Bar Ferrero contraffatte: “Non consumatele”

WONKA FERRERO

Dal Regno Unito parte l’allerta per le Wonka contraffatte: “Non c’è modo di sapere quali ingredienti ci sono in queste barrette vendute anche on line: non consumatele se non ci sono i marchi ufficiali della Ferrero”

Dal Regno Unito scatta l’allerta per le barrette Wonka Bar Ferrero contraffatte. La Fsa, l’Autorità per la sicurezza alimentare britannica, avverte i consumatori che avessero acquistato, in un negozio o on line, le famose barrette di non consumarle se non riportano i marchi ufficiali del produttore, Ferrero o Ferrara Candy Company.

“Le barrette contraffatte – spiega la Fsa – potrebbero non essere sicure da mangiare, poiché esiste la possibilità che vengano prodotte o riconfezionate da aziende non registrate e da individui che potrebbero contravvenire alle leggi sull’igiene alimentare, sull’etichettatura e sulla tracciabilità”.

L’Authority precisa che è stato riscontrato che alcune barrette Wonka contraffatte ritirate dalla vendita contenevano allergeni non elencati in etichetta, “rappresentando un grave rischio per la salute di chiunque soffra di allergie o intolleranze alimentari”.

False Wonka: segnalazioni in aumento

L’avvertimento della Fsa arriva dopo un forte aumento delle segnalazioni di barrette di cioccolato contraffatte in vendita nell’ultimo anno. Tina Potter, Head of Incidents presso la Food Standards Agency, ha dichiarato: “Non c’è modo di sapere quali ingredienti ci sono in queste barrette o quali pratiche di igiene alimentare vengono seguite dalle persone che le producono o le riconfezionano”.

“Se non c’è il marchio ufficiale Ferrero non consumatele”

È probabile, si conclude la nota, che “qualsiasi cioccolato a marchio Wonka che non riporti i marchi ufficiali Ferrero o Ferrara Candy Company sull’etichetta sia un prodotto contraffatto e non c’è modo di sapere se è sicuro da mangiare. La Food Standards Agency sta continuando a indagare su ulteriori rapporti con il supporto dei partner delle autorità locali. Sono state inviate lettere alle autorità locali responsabili delle indagini e dell’applicazione della legislazione alimentare per consigliare loro di rimuovere dalla vendita eventuali prodotti contraffatti laddove vi sia un rischio noto o sospetto per la salute pubblica”.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021