Piumino d’oca, perché in caso di pioggia è meglio quello sintetico

Oggi, molti prodotti in piuma sono abbastanza resistenti all’acqua per resistere a pioggia e neve da leggere a moderate. Ma nel caso di una pioggia più intensa il cappotto con piumino sintetico è meglio. Dunque, una ragione in più oltre a quella di tipo etico, per fare questa scelta.

A spiegare il perché è il portale dei consumatori Usa, Consumer Reports: “Il piumino sintetico è realizzato con poliestere resistente all’acqua che mantiene la maggior parte del suo soppalco quando è bagnato, il che significa che può ancora intrappolare il calore e tenerti al caldo anche quando è bagnato. Poiché il piumino sintetico è realizzato in poliestere, la maggior parte non è biodegradabile. D’altra parte, è vegano perché non è fatto con le piume di un’oca, di un’anatra o di un altro uccello”. Vediamo ora, con l’aiuto della guida di Consumer Reports, come scegliere un buon piumino sintetico.

Tipi di piumino sintetico

Isolamento a fiocco corto
Realizzato con piccole fibre di poliestere che si muovono indipendentemente l’una dall’altra.

Pro: meno ingombrante e con un elevato rapporto calore-peso. Le dimensioni ridotte delle sue fibre significano che è un’ottima scelta per l’isolamento super sottile, e lo rende anche super comprimibile, quindi è un’ottima scelta per i piumini realizzati per viaggiare o fare esercizio.
Contro: Può perdere la capacità di trattenere il suo spessore e di intrappolare il calore più rapidamente rispetto ad altri tipi di piumino sintetico. Quindi, sebbene sia un ottimo isolamento, potrebbe essere necessario sostituire la giacca un po’ più spesso.

Isolamento a filamento continuo
Realizzato con lunghe fibre sintetiche, tipicamente formate in fogli che si arricciano e si avvolgono per creare uno spessore isoltante.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021

Pro: è più resistente dell’isolamento a fiocco corto e manterrà il suo spessore più a lungo.
Contro: Il lungo filamento continuo lo rende un’opzione leggermente meno comprimibile rispetto all’isolamento a fiocco corto per la stessa categoria di peso.

Isolamento in fibra a grappolo
Realizzato con palline di isolamento in poliestere che sembrano piumino.

Pro: a differenza del filamento continuo e dell’isolamento a fiocco corto, che tendono ad essere rigidi e non si adattano bene al corpo come il piumino naturale, la fibra a grappolo è morbida e segue più facilmente i contorni del corpo.
Contro: sebbene sia un’eccellente opzione sintetica, non è ancora così calda come il piumino.

Quanto è caldo il piumino sintetico?

Non puoi giudicarlo dal suo gonfiore, ad esempio, dal modo in cui puoi farlo con il piumino. Ma come regola generale, per produrre lo stesso calore è necessaria una maggiore quantità di piumino sintetico rispetto a quello naturale non trattato. Ciò significa che una giacca sintetica super calda e accogliente potrebbe essere un po’ più pesante di un piumino naturale ultra caldo. “Quando si tratta di calore, in genere, gli isolamenti sintetici sono classificati in base al peso, ad esempio, una valutazione di 40 g significa che un metro quadrato di isolamento pesa 40 grammi”, afferma Ajda Mesic, lead designer di Target e laureata a Minneapolis Master of Arts in Design sostenibile del College of Art and Design. “Più pesante è il peso, più caldo è l’isolamento. I pesi comuni dell’isolamento sintetico possono variare da 40 a 140 grammi, ma i marchi possono utilizzare un isolamento più leggero nelle maniche rispetto al corpo di un cappotto per compensare il costo finale e il peso dell’indumento. In altre parole, il marchio può abbassare il costo del cappotto diminuendo la quantità di isolamento nelle maniche. Ma il peso complessivo della giacca è un indicatore decente di quanto sarai caldo con un cappotto sintetico. “In generale, maggiore è il peso, maggiore è l’isolamento” e più caldo sarai, afferma Haskell Beckham, direttore senior dell’innovazione presso la Columbia Sportswear Company.

Quanto dura il piumino sintetico?

Sebbene il piumino sintetico sia meno costoso del piumino naturale, non è necessariamente un valore migliore: gli esperti affermano che i cappotti con isolamento sintetico generalmente devono essere sostituiti più spesso di quelli imbottiti con piumino naturale. “La plastica dei prodotti petrolchimici è intrinsecamente duratura, mentre la piuma naturale si biodegrada, ma il degrado non è il problema qui”, afferma Alice Payne, professore associato di moda presso la Queensland University of Technology, la cui ricerca si concentra sul design sostenibile. Piuttosto, “è la performance del piumino nel cappotto”. Il piumino sintetico non mantiene la sua imbottitura fintanto che lo fa il piumino naturale; quando l’isolamento sintetico si comprime, non si solleva facilmente come il piumino naturale.