Spazzolino elettrico o manuale? Il test sui migliori modelli e i consigli degli esperti

SPAZZOLINO ELETTRICO

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

La domanda è classica: meglio uno spazzolino da un euro o poco più e la manualità acquisita con gli anni o sarebbe il caso di investire qualche decina di euro per uno spazzolino elettrico con tutte le promesse che assicura?

Ce ne siamo occupati altre volte in passato, ma torniamo a farlo grazie a un lavoro di Consumer Reports, mensile dei consumatori nordamericani che ha eseuito un severo test indipendente su questi prodotti.

Partiamo dalle conclusioni del magazine che spiega: “Gli spazzolini moderni possono fare molto di più che pulire i denti e rinfrescare l’alito. Alcuni spazzolini elettrici non solo cronometrano lo spazzolino per assicurarti di continuare a pulire per tutti i 2 minuti necessari, ma ti avvisano anche se stai premendo lo spazzolino troppo forte, danneggiando potenzialmente denti o gengive”.

La maggior parte delle persone, a ogni modo, usa ancora tanto negli Stati Uniti che da noi uno spazzolino manuale tradizionale invece di un dispositivo elettrico.

Tuttavia, secondo un rapporto della società di analisi di marketing dei consumatori Mintel, questi dispositivi sono più popolari tra i gruppi di età più avanzata e le persone con un reddito più elevato.

Quale strumento dovremmo scegliere? Gli esperti odontoiatrici sottolineano che tanto i manuali che gli elettrici hanno pro e contro e che le preferenze personali e i fattori come l’età e la salute generale potrebbero svolgere un ruolo nel tipo di spazzolino da adottare.

A ogni modo i dentisti concordano sul fatto che lavarsi i denti per 2 minuti, due volte al giorno, è il passo più efficace da fare per la salute orale.

Questo aiuta a sbarazzarsi dei batteri che causano la placca, una pellicola appiccicosa e germinale che aderisce ai denti. Quando la placca si accumula, può causare carie e malattie gengivali.

 

Lo spazzolino elettrico pulisce meglio?

 

Una delle analisi più complete sull’argomento, una revisione del 2014 degli studi della Cochrane Collaboration indipendente, ha dato agli spazzolini elettrici un leggero vantaggio nella pulizia della placca.

I ricercatori hanno esaminato 56 studi clinici sullo spazzolino da denti senza supervisione da parte di oltre 5.000 adulti e bambini e hanno scoperto che i soggetti dello studio che hanno utilizzato uno spazzolino elettrico hanno mostrato una riduzione dell’11% della placca da uno a tre mesi e una riduzione del 21% dopo tre mesi o di più, rispetto a chi usava uno spazzolino manuale.

Hanno anche scoperto che gli utenti di spazzolini elettrici hanno avuto una riduzione del 6% della gengivite (malattie gengivali) da uno a tre mesi e una riduzione dell’11% dopo tre mesi o più.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che gli spazzolini elettrici oscillanti (che hanno una piccola testina rotonda che ruota rapidamente in una direzione e poi nell’altra) erano leggermente migliori nel ridurre la placca rispetto agli spazzolini elettrici sonici (che hanno una testina ovale che si muove o vibra rapidamente da fianco a fianco). Ma gli autori dello studio affermano che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare tale scoperta.

Uno studio tedesco pubblicato nel 2019 sulla rivista Clinical Periodontology ha anche scoperto che gli spazzolini elettrici sono più efficaci per la salute delle gengive. Qui, i ricercatori dell’Università di Medicina Greifswald, che hanno seguito 2.819 adulti per 11 anni, hanno determinato che l’uso di uno spazzolino elettrico riduceva la progressione della malattia parodontale. Inoltre, gli utenti di spazzolini elettrici avevano gengive più sane nel complesso e hanno conservato il 19% di denti in più durante il periodo di studio rispetto a quelli che utilizzavano uno spazzolino manuale.

Detto questo, “Puoi lavarti i denti in modo molto efficace con uno spazzolino manuale”, afferma Matt Messina, un consulente per i consumatori dell’American Dental Association (ADA). “Se fai dei buoni controlli e il tuo dentista è sicuro che stai facendo un lavoro accurato, non hai bisogno di passare da uno spazzolino manuale.”

Uno spazzolino elettrico può ferire i denti?

Gli spazzolini elettrici possono essere molto potenti, il che spiega perché possono fare un lavoro così accurato sulla placca. Ma troppo potere può anche essere potenzialmente problematico.

Uno studio del 2017 pubblicato sulla rivista PLOS One ha scoperto che gli spazzolini elettrici hanno più probabilità di abradere la dentina rispetto a quelli manuali, il tessuto direttamente sotto lo smalto del dente, che può essere esposto quando lo smalto si consuma o le gengive si ritirano. Le abrasioni alla dentina aumentano la sensibilità dei denti e possono aumentare i rischi di carie.

Per lo studio, i ricercatori hanno prelevato campioni di dentina dai denti e poi hanno utilizzato una macchina che simulava gli effetti di otto anni e mezzo di spazzolatura. Hanno scoperto che gli spazzolini sonici causavano la maggior abrasione alla dentina, e che gli spazzolini manuali, specialmente quelli con setole increspate, erano quelli con il minimo impatto.

Un tocco delicato con uno spazzolino a setole morbide, manuale o elettrico, è la scommessa più sicura. “Non ci vuole molta forza per spazzare via batteri e particelle di cibo”, afferma Vera W.L. Tang., assistente professore clinico, vicepresidente e direttore pre-dottorato presso il New York University College of Dentistry, dipartimento di parodontologia e implantologia.

E questo può essere particolarmente importante da tenere a mente con gli spazzolini elettrici. “Quando ti lavi con uno spazzolino elettrico, non devi fare nulla perché la testina rotante o vibrante fa il lavoro per te”, afferma Tang.

La migliore tecnica

Il modo in cui ci si lava è fondamentale. “La tecnica corretta può essere utilizzata con uno spazzolino elettrico o manuale”, afferma Paulo Camargo, professore e decano associato degli affari clinici presso la UCLA School of Dentistry di Los Angeles. “Le persone che fanno un buon lavoro possono ottenere risultati con entrambi.”

Per ottenere il massimo da ogni sessione di pulizia dei denti queste sono alcune regole base.

Tenere lo spazzolino con l’angolazione corretta. “L’errore più grande che la maggior parte delle persone fa è tenere lo spazzolino a 90 gradi, che pulisce i denti ma non le gengive”, afferma Camargo. “I batteri crescono nello spazio tra i denti e le gengive e, per interromperli, è necessario utilizzare le setole con un angolo di 45 gradi e portarle al di sotto della linea gengivale”.

Lavare due denti alla volta. Lavorando metodicamente e concentrando la attenzione su due denti alla volta, dice Tang. “Se stai usando uno spazzolino elettrico, mettilo su quei due denti e lascia che faccia il suo dovere, quindi passa ai due successivi”, dice.

Accuratezza. “Indipendentemente dal tipo di spazzolino che usi, devi comunque assicurarti che le setole tocchino ogni superficie di ogni dente”, afferma Messina. Pulisci i lati anteriore e posteriore di tutti i denti, superiore e inferiore, compresi i bordi taglienti. Devi anche portare lo spazzolino dietro i denti posteriori. Usare lo spazzolino da denti sulla superficie della lingua, serve per ridurre i batteri e prevenire l’alitosi.

Usare il tocco giusto. “C’è una linea sottile tra fare un buon lavoro e strafare”, dice Camargo. Se temi di spazzolare troppo forte, prova questo trucco: invece di afferrare lo spazzolino nel pugno, tienilo solo con la punta delle dita. “Non ti consente di esercitare troppa pressione sulle gengive”, afferma Tang. Ed è bene riconoscere i segni di uno spazzolamento eccessivamente aggressivo: sensibilità dei denti, gengive sanguinanti o irritate, gengive ritirate e setole divaricate dello spazzolino.

Sostituisci regolarmente lo spazzolino da denti. Un nuovo spazzolino da denti, o una nuova testina per uno spazzolino elettrico, va previsto ogni tre o quattro mesi. Se noti che le setole sono sfilacciate o aperte, è sicuramente il momento di prenderne di nuove. “Le setole allargate non possono più entrare efficacemente sotto il bordo gengivale”, afferma Camargo.

 

I magnifici 4 del test di Consumer Reports

Come anticipato, Consumer Reports ha condotto diverse analisi sui principali spazzolini elettrici in commercio. Abbiamo scelto i quattro che hanno conquistato il voto maggiore e hanno fatto segnare le performance migliori nella pulizia dei denti. Ecco quali sono

Oral-B iO 7

Punteggio finale 83

Prezzo 241 euro

(Massima votazione su pulizia e performance della batteria)

 

Oral-B Genius X 10000

Punteggio finale 80

Prezzo 155 euro

(Massimo punteggio di efficacia)

 

Philips Sonicare ProctetiveClean 6100

Punteggio finale 77

Prezzo 135 euro

(Massimo punteggio di efficacia)

 

Philips Sonicare DiamondClean Smart Hx9903/01

Punteggio finale 73

Prezzo 230 euro

(Massimo voto di efficacia)