Usa, Bayer patteggia per Essure, il contraccettivo che arrecava danni irreversibili

Essure, il sistema di contraccezione ritirato dal mercato Usa, dopo essere stato vietato in Europa, è al centro del patteggiamento del produttore Bayer negli Stati Uniti. Il colosso della farmaceutica, infatti, si è impegnato a pagare 1,6 miliardi di dollari per risolvere la maggior parte delle azioni legali a Essure, accusato dalle donne di non prevenire le gravidanze e arrecare danni irreversibili. Il patteggiamento risolve il 90% delle 39mila cause nei tribunali della California e della Pennsylvania.

Le segnalazioni delle donne che l’avevano provato

Negli ultimi anni  l’agenzia americana che si occupa della regolamentazione di farmaci e dispositivi medici, la Food and Drug Administration, aveva ricevuto molte segnalazione di potenziali effetti avversi, inclusi perforazione delle tube, dolore intrattabile, isterectomie conseguenti a sanguinamenti gravi, possibili morti collegate all’uso del dispositivo e centinaia di gravidanze indesiderate. Rischi poi confermati anche da alcuni studi clinici.