Via alle zanzare Ogm negli Usa: “Rischiamo un vero Jurassic Park”

Il sogno di farla finita con i morsi di zanzara (e con le malattie che portano, dallo Zyka a molte altre) o un esperimento che potrebbe farci piombare in un Jurassic Park per nulla divertente?

È quello che si chiedono in Florida e in Texas, dove stanno per essere liberate 750 milioni di zanzare geneticamente modificate dopo che – come rivela the Guardian, l’ente regolatorio statale ha approvato l’idea, supernado le obiezioni di molti ambientalisti.

Oxitec, una società britannica di biotecnologie, ha preso di mira gli Stati Uniti come sito di prova per una versione speciale delle zanzare Aedes aegypti. Gli insetti manipolati contengono una proteina che, tramandata alla discendenza femminile, diminuirà le loro possibilità di sopravvivenza e, questo è quanto assicurano dalla società, impedirà loro di mordere le persone e diffondere malattie come la febbre dengue e lo Zika.

Martedì è stato annunciato che il dipartimento dell’Agricoltura e dei servizi al consumo della Florida ha dato il via libera a un piano per liberare i milioni di zanzare nelle Florida Keys, la serie di isole che si estendono dalla punta meridionale dello stato, a partire quest’estate.

Il mese scorso, anche la US Environmental Protection Agency (EPA) ha approvato il piano della Florida, nonché un ulteriore step il prossimo anno che si svolgerà nella contea di Harris in Texas, Houston compresa.

I sostenitori del processo affermano che, poiché saranno rilasciate solo le zanzare maschio modificate, che non mordono le persone, non ci saranno pericoli per i cittadini.

Ma il piano ha suscitato le proteste dei gruppi ambientalisti, che hanno fatto causa all’EPA per presunto mancato accertamento dell’impatto ambientale del sistema. Gli scienziati hanno anche espresso preoccupazione per la supervisione del processo.

Il piano è un “esperimento di Jurassic Park”, ha dichiarato al Guardian Jaydee Hanson, direttore delle politiche dell’International Center for Technology Assessment and Center for Food Safety, il Centro internazionale per la valutazione tecnologica e per la sicurezza alimentare. “Che cosa potrebbe andare storto? Non lo sappiamo, perché hanno illegalmente rifiutato di analizzare seriamente i rischi ambientali “.

Barry Wray, direttore esecutivo della Florida Keys Environmental Coalition ha aggiunto: “Le persone qui in Florida non vogliono le zanzare geneticamente modificate, tantomeno essere esperimenti umani“.

Le zanzare hanno afflitto a lungo le persone nell’ambiente della Florida ricco di paludi. I nativi americani erano soliti scacciare i bruciori con il fumo o semplicemente seppellirsi nella sabbia per evitarli, mentre i primi coloni bianchi si impregnavano di grasso d’orso o bruciavano stracci oleosi. Più recentemente, le autorità hanno condotto la spruzzatura di massa dell’habitat delle zanzare con insetticidi che sono stati collegati alla morte di insetti non bersaglio, come le api.