Neonicotinoidi, l’Ue dice no alla deroga chiesta da Romania e Lituania

La Commissione europea ha vietato, con due provvedimenti distinti, una deroga nell’uso dei  pesticidi neonicotinoidi chiesta dalla Romania e dalla Lituania. La decisione dell’esecutivo europeo è arrivata due settimane dopo che il Ministero dell’Agricoltura della Romania ha concesso un’autorizzazione di emergenza agli agricoltori locali per l’uso dei pesticidi noti come neonicotinoidi per il trattamento di semi di mais e barbabietola da zucchero.

I neonicotinoidi, noti anche come pesticidi che uccidono le api, sono vietati in Europa. Il ministero dell’Agricoltura aveva concesso l’autorizzazione su richiesta di tre grandi organizzazioni di agricoltori sostenendo che questa classe di pesticidi  sono l’unico trattamento praticabile per i semi di mais e barbabietola da zucchero contro diversi parassiti aggressivi nel terreno.

La Commissione europea ha, tuttavia, ritenuto ingiustificate queste deroghe dal momento che “è stato dimostrato che l’uso di queste sostanze è dannoso per le api, il loro uso è già stato limitato a livello dell’UE. La Romania e la Lituania hanno ripetutamente concesso autorizzazioni di emergenza per consentire l’uso di queste sostanze per controllare determinati parassiti su colture specifiche – autorizzazioni che l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non considera giustificate”.

“Questa è la prima volta che la Commissione adotta tali decisioni. La concessione di autorizzazioni di emergenza per pesticidi è possibile solo se sono soddisfatte condizioni rigorose. Il patto verde per l’Europa sottolinea che la sostenibilità della catena alimentare è una priorità per l’UE e non possiamo accettare che gli Stati membri continuino a utilizzare pesticidi che danneggiano l’ambiente e la biodiversità mentre sono disponibili alternative. Oggi la Commissione sta anche creando una banca dati che renderà disponibili tutte le autorizzazioni di emergenza concesse dagli Stati membri “, ha spiegato la commissaria per la salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides.

Nell’aprile 2018, l’Unione Europea ha vietato tre pesticidi pericolosi per le api. Sebbene la Romania sia uno dei maggiori produttori europei di miele, a quel tempo il governo rumeno ha votato contro la misura proposta dalla Commissione europea in seno al comitato per le piante, gli animali e gli alimenti (PAFF). Nonostante l’opposizione della Romania, l’esecutivo europeo ha ottenuto il sostegno di 16 stati per vietare i neonicotinoidi. La Romania, l’Ungheria, la Repubblica ceca e la Danimarca hanno votato contro. Di conseguenza, tutti gli usi esterni delle tre sostanze sono vietati e rimane possibile solo l’uso in serre permanenti.