Telefonia, l’Agcom apre al servizio clienti a pagamento dal 2020

Nonostante il suo mandato sia in scadenza, L’Autorità delle comunicazioni, fa una mossa che farà arrabbiare i consumatori: apre le porte al servizio clienti delle compagnie di telecomunicazioni a pagamento. A riportare la notizia è Repubblica, che cita un documento ufficiale secondo cui “nel 2020 questo servizio di base – utile ad esempio in caso di guasto – minaccia di diventare a pagamento”. Il documento ipotizza delle soluzioni che saranno adottate, eventualmente, nei prossimi mesi.

Gli esempi dall’estero

Paradossalmente, la misura viene messa in campo per andare incontro all’insoddisfazione degli utenti italiani nei confronti dei numeri verdi delle compagnie. Gli italiani “lamentano l’inefficacia o la cattiva organizzazione”. Dunque, mettere il servizio a pagamento dovrebbe incentivare le aziende a offrire un servizio migliore. Anche se l’Agcom per evitare eccessive speculazioni sui costi, ipotizza di seguire l’esempio di altri paesi, in cui sono stati posti dei tetti massimi, e delle regole come il divieto di far pagare le attese prima di parlare con l’operatore. In altri casi, agli operatori è imposto di non far pagare la chiamata più di una normale telefonata. L’Agcom scrive poi che le categorie disagiate (anziani con pensioni basse e disoccupati) il numero rimarrebbe gratuito.

Le perplessità

La posizione dell’Autorità lascia perplessi. Le compagnie investono molto in call center invasivi che telefonano a spron battente i consumatori tentando di strappare un contratto telefonico. A fronte di questo, parlare con un operatore per comunicare un’esigenza è un labirinto tra voci automatiche che invitano a digitare un numero invece che un altro. A parte la questione di principio, l’ingiustizia di pagare per comunicare un guasto subito, non sarebbe il caso che invece che farsi concorrenza con assalti telefonici, le compagnie iniziassero a offrire call center rapidi ed efficienti a costo zero? Chissà quanti italiani sarebbero disposti a cambiare compagnia pur di godere di un servizio del genero. Probabilmente molti.