Allerta Aifa: in commercio farmaci italiani potenzialmente contraffatti

A segnalarlo per prima è stata l’agenzia del farmaco inglese, a cui è seguita la conferma di quella italiana. Ci sono in circolazione confezioni italiane di farmaci non provvisti di bollino e quindi di sospetta provenienza illecita. A riportarlo è lo Sportello dei diritti, secondo cui l’Aifa ha diramato un Rapid Alert internazionale con una lista riportante numeri di lotto e date di scadenza dei prodotti interessati.

I farmaci in questione

Al fine di evitare l’ingresso di medicinali contraffatti nella catena di fornitura legale e per consentire alle autorità competenti i dovuti controlli finalizzati a identificare eventuali confezioni sospette, l’Aifa invita gli operatori a segnalare all’indirizzo: [email protected] ogni anomalia in caso di rinvenimento di confezioni con caratteristiche non conformi o eventuali offerte di acquisto dei prodotti menzionati nella lista. L’agenzia chiede perciò a tutti gli operatori di verificare con particolare attenzione le confezioni di Neupro, Vimpat, Clexane e Spiriva, in quanto la fornitura di questi medicinali potrebbe aver avuto origine da fonti non autorizzate.

Qui l’alert dell’AIFA, contenente anche la lista di medicinali e lotti, pubblicata dall’Agenzia inglese: Rapid Alert AIFA farmaci sospetti