Aifa: “Miracolosa? No la Aur Derm Crema è illegale”

L’Aifa, l’Agenzia italialana del farmaco, è intervenuta sul caso della Aur Derm Crema, propagandata come “miracolosa” nella cura della psoriasi e dermatiti, precisando che si tratta di un “medicinale illegale” in quanto “privo di autorizzazione alla commercializzazione, sia in Italia che nella Ue” e che la sua composizione non è “a base di soli ingredienti naturali” ma contiene anche sostanze ad azione immunosoppressoria“. Per tanto l’Agenzia chiede a eBay di rimuoverla dalla vendita sul proprio portale.

“Senza autorizzazione e non solo naturale”

“Aur Derm Crema – si legge in una nota diffusa dall’Aifa- è promosso e venduto on line come cremamiracolosa‘ per la cura di psoriasi, dermatiti e di altri problemi della pelle. Nonostante gli vengano attribuite proprietà terapeutiche tipiche dei medicinali, il prodotto è in realtà privo di autorizzazione alla commercializzazione, sia in Italia che negli altri Stati membri dell’Unione Eeuropea, e pertanto commercializzato in violazione della normativa vigente (D.Lgs. 219/2006)”.

“Sulla base degli accertamenti analitici effettuati presso laboratori privati – prosegue la nota – Aur Derm Crema non è riconducibile a prodotti aventi una composizione a base di soli ingredienti naturali, contenendo invece ben quattro diverse sostanze farmacologicamente attive quali clobetasolo propionato, procaina, benzocaina e lidocaina, ad azione immunomodulante o immunosoppressoria“.

“Ebay la tolga dalla vendita”

Specificano ancora dall’Agenzia italiana del farmaco: “Sulla base della normativa vigente in Italia e negli altri paesi dell’Unione europea, dunque, tale prodotto è classificato come medicinale illegale. Per questo l’Aifa ha inoltrato ad eBay formale richiesta di rimozione degli annunci commerciali relativi ad Aur Derm Crema”.

Infine l’Aifa precisa che anche “laddove si fosse trattato di un prodotto legalmente autorizzato, la sua reale composizione, accertata attraverso analisi di laboratorio, avrebbe comunque reso necessaria una prescrizione medica ai fini della fornitura al paziente. Di conseguenza non sarebbero state possibili né la vendita né l’acquisto online”.