Lasciare Tim e trovarsi a pagare a rate un modem inutile

Caro Salvagente, nel luglio scorso abbiamo accettato l’offerta Tim Connect. In dicembre, dopo aver provato TIMVISION (comodato d’uso) per qualche mese, ho reputato inutile tale servizio per me (ho sky) ed ho seguito le indicazioni sul sito TIM per restituzione modem e disdetta servizio. Oggi, dopo sollecito, mi vedo rispondere che “il decoder TIM Vision è in vendita rateizzata sulla tua linea al costo di 2,99 euro per 48 rate e non è prevista la restituzione. Pertanto, pur avendo riconsegnato il prodotto, continuerai a ricevere l’ addebito delle restanti rate”.
Quindi dovrei pagare per un modem che non ho più e un servizio di cui non usufruisco?

Luca Ferrari

Caro Luca,

non è il solo ad abbandonare un gestore e ritrovarsi a pagare per un modem che si rivela inutile. Anzi, nel suo caso, il modemo è stato addirittura restituito e dunque non c’è più.

Purtroppo molti gestori giocano sulle differenze – non sempre chiare ed esplicitate ai clienti – tra comodato d’uso e una vera vendita rateale. Nel suo caso sembrerebbe che il caso sia quest’ultimo, una vendita abbinata. Se questo è il caso (lo verifichi sul contratto), purtroppo, c’è poco da fare: si deve continuare a pagare un apparecchio che, anche se non fosse stato restituito, sarebbe stato utile al più come fermacarte.