Ryanair, bagagli a mano a pagamento anche per chi aveva già comprato il biglietto

A pochi giorni dalla decisione di Ryan Air di far pagare i bagagli a mano (escludendo borsette e buste di piccole dimensioni) a partire dal 1° novembre, ecco un’altra comunicazione che sta facendo imbestialire i clienti della compagnia aerea irlandese: La regola sarà valida anche per chi aveva già comprato il biglietto prima dell’annuncio. Ryanair lo sta comunicando con mail inviate anche in orari insoliti (mezzanotte) che recitano. “Il tuo volo subisce variazioni dopo l’introduzione delle nuove regole sui bagagli a mano. Se porti una seconda borsa o se quella piccola è troppo grande per stare sotto il sedile ti verranno addebitati 25 euro”.

“Ma se compri l’imbarco prioritario…”

Una cifra che cha saltare sulla sedia, considerando che trattandosi di voli low cost, si rischia di pagare il bagaglio quanto la stessa tratta. Davanti allo sconcerto dei tanti o pochi che si accorgeranno della mail, però la compagnia offre subito una “soluzione” alternativa: “Puoi acquistare l’ imbarco prioritario o mandare in stiva la valigia”. L’imbarco prioritario costa 6-8 euro, la valigia in stiva 8-10 euro.

Pratica potenzialmente scorretta

Sebbene le compagnie abbiamo mano libera nel comunicare il cambio unidirezionale di condizioni contrattuali (a fronte della possibilità dello stesso cliente di recedere dallo stesso), qui ci si trova di fronte a una regola che viene messa in funzione retroattivamente, e dunque passibile di essere sanzionata dall’Antitrust, come pratica commerciale scorretta. Intanto, continua la politica aggressiva di Ryanair nei confronti dei suo clienti, che potrebbe tramutarsi in un boomerang.