Condiriso alla prova: diamo i voti ai 7 protagonisti dei piatti dell’estate

L’insalata di riso è un piatto freddo classico della bella stagione. È semplice e veloce da cucinare, fresca e pratica da mangiare e può, inoltre, essere preparata con largo anticipo. Per tutti questi motivi si presta a essere la portata numero uno sia di picnic, colazioni all’aria aperta e gite al mare che pause pranzo, buffet e cene veloci. Esistono tante ricette dell’insalata di riso perché può essere insaporita dagli ingredienti più disparati e presentarsi come piatto light, vegetariano, tradizionale o etnico. A meno che non abbiamo tempo a disposizione per tagliare minuziosamente tutte le verdure che la stagione ci offre, il condiriso è la soluzione ideale per accelerare ulteriormente tutta la preparazione. Tra gli scaffali se ne trovano di diversi tipi: di base c’è sempre un mix di verdure, di solito sempre le stesse. A fare la differenza è la quantità di zucchero, il tipo di olio utilizzato, l’aggiunta di aceto e i conservanti. Ne abbiamo messi a confronto 7 giudicandoli per il numero di verdure presente in ogni mix, il tipo di olio utilizzato, se è stato o meno aggiunto dello zucchero, l’aceto e il conservante scelto.

Partiamo dall’olio. Tutti i condiriso utilizzano l’olio di semi di girasole. Potendo scegliere – e il mercato ce lo consente – è meglio optare per la versione “light” senza olio e poi aggiungere alla nostra insalata l’olio che di solito utilizziamo per le nostre pietanze. Due campioni, Saclà e  Peperlizia, sono conservati al naturale e questo è sicuramente un vantaggio ma, d’altro canto, hanno una quantità di zucchero troppo elevata. Entrambi utilizzano come additivo l’acido ascorbico sulla cui sicurezza non ci sono dubbi. Tuttavia uno utilizza l’aceto e l’altro no: tra le controindicazioni dell’aceto c’è la presenza di solfiti. Irritanti per lo stomaco, causa di mal di testa e allergizzanti, i solfiti sono più diffusi di quanto si creda. Ma si dovrebbe fare attenzione a limitarli al minimo, ricordando che la dose accettabile giornaliera è di appena 0,7 mg per kg di peso corporeo (7 mg ogni 10 kg).

SACLA’ CONDIVERDE RISO LEGGERO

VOTO: 7

Quantità verdure: 11

Olio: Senza olio

Zucchero: Sì (2,8g/100g)

Aceto: No

Conservanti: Acido ascorbico

 

PEPERLIZIA PONTI INSALATA PER RISO LIGHT SENZA OLIO BIO

VOTO: 6,5

Quantità verdure: 9

Olio: Senza olio

Zucchero: Sì (4,3g/100g)

Aceto: Sì

Conservanti: Acido ascorbico

 

Poi ci sono i condiriso “classici”, ovvero quelli conservati in olio di girasole. I cinque prodotti di seguito si somigliano un pò tutti. Oltre a quanto già detto per lo zucchero e l’aceto, è necessario fare altre due precisazioni. Il condiriso Berni contiene anidride solforosa: si tratta di un conservante molto irritante per gli occhi, per le mucose e soprattutto per le vie respiratorie: anche una minima esposizione può comportare faringiti acute, perdita dell’odorato, perdita del gusto ed edema polmonare (se inalata). Può inoltre causare forte acidità nelle urine, stanchezza, mal di testa, disturbi nervosi, reazioni allergiche, dissenteria ecc. Oltre al resto, da un punto di vista nutrizionale sembra che l’anidride solforosa ostacoli anche l’assimilazione della vitamina B1 e B12, riducendo il valore nutritivo degli alimenti che le contengono. Altra considerazione sul prodotto a marchio Carrefour: è l’unico che come primo ingrediente ha l’olio (per gli altri in cima alla lista c’è – come è giusto che sia – il mix di verdure). Non solo è il campione che ha meno verdure (9 mentre gli altri ne contengono tra 11 e 16) e il più alto contenuto di zucchero (2g/100g).

BARESA MIX DI VERDURE PER RISO (LIDL)

VOTO: 7

Quantità verdure: 11

Olio: Olio di semi di girasole

Zucchero: Non aggiunto (0g)

Aceto: Sì

Conservanti: Acido ascorbico

 

POLLI RISOPIU’

VOTO: 6,5

Quantità verdure: 16

Olio: Olio di semi di girasole

Zucchero: Sì (0,8g)

Aceto: Sì

Conservanti: Acido ascorbico

 

SACLA’ CONDIVERDE RISO CLASSICO

VOTO: 6,3

Quantità verdure: 13

Olio: Olio di semi di girasole

Zucchero: Sì (0,6g/100g)

Aceto: Sì

Conservanti: Acido ascorbico

 

BERNI CONDIRISO L’ORIGINALE

VOTO: 5

Quantità verdure: 12

Olio: Olio di girasole

Zucchero: Non aggiunto (0,8g/100g)

Aceto: Sì

Conservanti: Anidride solforosa

 

CARREFOUR GRAN RISO

VOTO: 5

Quantità verdure: 9

Olio: Olio di semi di girasole

Zucchero: Sì (2g/100g)

Aceto: Sì

Conservanti: acido ascorbico