La svolta di Müller: meno imballaggi e zucchero per yogurt, latte e dessert

Müller, il marchio famoso nel mondo per yogurt e dessert a base di latte, ha deciso di provare la svolta ecologica e salutista. Nel Regno Unito, infatti, sta riducendo l’uso della plastica nel suo imballaggio e la quantità di zucchero nei suoi prodotti. Come riporta FoodNavigator, le acquisizioni degli impianti di produzione di bottiglie di Nampak adiacenti ai caseifici di Müller a Bellshill e Manchester sono già state concluse, e Müller è in trattative avanzate per l’acquisto altri stabilimenti (promettendo che non saranno tagliati posti di lavoro).

Obbiettivo 50% di plastica riciclata

Müller ha spiegato che la mossa gli darà i mezzi per accelerare ulteriormente la riduzione dell’uso della plastica e aumentare l’uso della plastica riciclata nelle sue bottiglie fino al suo obiettivo del 50% entro il 2020. Attualmente, le bottiglie di plastica utilizzate per i prodotti a base di latte fresco di marca e private label di Müller sono già riciclabili al 100%. Andrew McInnes, amministratore delegato di Müller Milk & Ingredients, ha detto che la società ha già lavorato con i fornitori per rimuovere 10mila tonnellate dalle sue bottiglie di latte dal 2016. “La proprietà dei beni di imballaggio immediatamente adiacenti ai nostri caseifici – ha spiegato McInnes – ci dà un vantaggio significativo nel nostro settore. Piuttosto che affidarci a produttori terzi o dover acquistare e trasportare imballaggi vuoti da impianti di produzione remoti ai nostri caseifici, avremo la possibilità di fabbricare bottiglie di latte nei nostri stabilimenti secondo le nostre specifiche e passarle direttamente alle nostre linee di riempimento “.

Taglio di zucchero del 13,5%

Oltre al confezionamento, la società ha dichiarato che la gamma di yogurt, tra cui Müller Corner e Müllerlight, ha raggiunto una riduzione del 13,5% dello zucchero totale, pari a 1759 tonnellate, dal 2015. Si consideri che l’agenzia sanitaria inglese, il Public Health England, ha richiesto un abbassamento del 5% dello zucchero totale entro agosto 2017. L’azienda ha confermato un investimento di 100 milioni di sterline (139 milioni di dollari) nei prossimi tre anni per sviluppare, produrre e commercializzare nuovi prodotti di yogurt e dessert con marchio e private label.