Energy drink, effetti sulla salute per oltre la metà dei giovani

Oltre la metà dei giovani  che consumano bevande energetiche subisce danni collaterali come battito cardiaco accelerato, nausea e in rari casi, convulsioni. A dirlo è uno studio dell’Università di Waterlo, in Ontario, Canada. I ricercatori hanno intervistato 2.055 giovani canadesi di età compresa tra 12 e 24 anni. Di coloro che avevano riferito di consumare bevande energetiche a un certo punto della loro vita, il 55,4 per cento ha riferito di aver avuto una reazione avversa per la salute.

 

Non solo caffeina

“La maggior parte delle valutazioni del rischio fino ad oggi ha utilizzato il caffè
come riferimento per stimare gli effetti sulla salute delle bevande energetiche” ha affermato David Hammond, professore presso la School of Public Health dell’Università di Waterloo, “Tuttavia, è chiaro che questi prodotti rappresentano un rischio maggiore per la salute “,“Gli effetti sulla salute dell’energia potrebbero essere dovuti ai diversi ingredienti rispetto al caffè o al modo in cui vengono consumati, anche con l’alcol o durante l’attività fisica. A prescindere da questo i risultati suggeriscono la necessità di aumentare la sorveglianza degli effetti sulla salute”.

Nessuna restrizione per i bambini

Tra coloro che hanno riportato eventi avversi sulla salute, il 24,7% ha riportato un battito cardiaco accelerato, il 24,1% ha riferito di aver sofferto di sonno e il 18,3% ha riportato di aver avuto mal di testa. Il 5,1% ha riportato nausea, vomito o diarrea, il 5% di attenzione medica, il 3,6% ha riferito di aver avuto dolore al petto e lo 0,2% ha riferito di avere un attacco. “Il numero di effetti sulla salute osservati nel nostro studio suggerisce che lo stesso lavoro dovrebbe essere condotto sui bambini”, ha detto Hammond. “Al momento, non ci sono restrizioni sulle bevande energetiche per bambini, e sono commercializzati nel punto vendita nei negozi di alimentari”. Anche in Italia non vi sono restrizioni di questo tipo.