Glifosato, Foodwatch: “La Ue lo autorizzerà per altri 10 anni”

La notizia via twitter è arrivata poche ore fa. Secondo la sezione tedesca della Ong Foodwatch “la Commissione Ue autorizzerà per altri 10 anni l’uso del glifosato”.

La Commissione, secondo quando riferito dagli attivisti tedeschi, proporrà una dettagliata proposta scritta agli Stati membri per consentire per un altro decennio l’uso del principio attivo del Round Up della Monsanto, l’erbicida più usato al mondo. Sono insorti i Verdi tedeschi che chiedono che il governo federale di Berlino si schieri da subito per il “No”.

Piccolo glossario per non perdersi

I lettori del Salvagente conoscono bene la vicenda del glifosato al quale abbiamo dedicato ben due copertine da ultima quella di due mesi fa nella quale abbiamo analizzato le urine di 14 donne incinte trovandole tutte positive alla presenza di glifosato.

Ricapitoliamo la controversa vicenda. Per la Iarc, l’Agenzia internazionale dell’Oms per la ricerca sul cancro, il glifosato è potenzialmente cancerogeno, per l’Efsa invece no, non ci sono delle evidenze della sua cancerogeneicità. Nel giugno 2016 scaduta l’autorizzazione all’utilizzo, la Commissione europea ha ri-autorizzato temporaneamente l’uso della sostanza per 18 mesi e contemporaneamente ha chiesto all’Echa, il comitato chimico europeo, di dire una parola definitiva  sulla sostanza. A marzo l’Echa, secondo la ricostruzione di Foodwatch, avrebbe concluso che “le evidenze scientifiche disponibili non soddisfacevano i criteri per valutare il glifosato come sostanza cancerogena“. Insomma: disco verde!

Calpestata l’Ice dei cittadini?

Nel frattempo oltre 1,3 milioni di cittadini europei hanno firmato l’Iniziativa dei cittadini europei (Ice) per chiedere alla Commissione di mettere al bando il glifosato e proprio in questi giorni sono state consegnate. Troppo tardi visto che Juncker ha deciso di dare altri 10 anni alla Monsanto?