easyJet e le sue “scuse” per non risarcire i danni ai bagagli

Caro Salvagente,

                   la settimana scorsa mi trovavo all’aeroporto di Napoli e un cartello esposto da easyJet ha catturato la mia attenzione. Volevo chiederti se è lecito che la compagnia aerea elenchi in modo cosi tassativo queste esclusioni di responsabilità.

Grazie per la risposta

Email

Gentile lettore, abbiamo inoltrato la sua domanda (e la fotografia) a Raffaella Grisafi, avvocato dell’associazione Consumer Italia. Ecco al sua risposta

Le condizioni enunciate dal cartello in questione sono limitative di un diritto riconosciuto al passeggero e dunque vessatorie perché se la legge parla di “danno” generico, non può la compagnia aerea escluderlo o limitarlo peraltro ad elementi suscettibili di essere danneggiati se non si usa la dovuta diligenza. Tra l’altro, non sfugge che sul sito internet di easyJet sono presenti ulteriori esclusioni “Non siamo responsabili di danni che siano: superficiali o esterni, dovuti a eccessivo riempimento, dovuti ad acqua, pioggia o neve, causati da articoli fragili o deperibili all’interno del bagaglio.”dell’azienda