Preparate con noi la maschera di carnevale

Quale maschera indosso giovedì grasso? La domanda è di rigore in questo periodo e se la pongono certamente i più piccoli, indecisi tra vestire i panni del loro personaggio dei cartoni preferito o quelli di una maschera classica ma intramontabile, come arlecchino o colombina ma anche di un coraggioso cowboy o di un intrepido capo indiano. Ma anche a tanti adulti piace cogliere l’occasione del Carnevale per tornare bambini e divertirsi con i travestimenti.

Il volto del leone..in feltro

Se un intero abito ci sembra troppo, però, può bastare una bella maschera che ci trasformi per un giorno in un misterioso personaggio. Acquistarne una già confezionata in negozio può essere una soluzione veloce, ma perché non provare a farla in casa? Magari coinvolgendo figli e nipoti nella realizzazione, per rendere il momento un’occasione speciale per stare insieme e dare libero sfogo alla nostra creatività.

Insomma, creare maschere di carnevale per grandi e piccini con facili progetti fai da te potrebbe essere davvero un gran divertimento. Vediamo ad esempio come fare una maschera in feltro, uno dei metodi più semplici (dato che non richiede particolari abilità di cucito), ma di sicuro effetto. Proviamo, ad esempio, a riprodurre il volto di un animale, come un potente ed elegante leone, che piacerà sicuramente sia ai bambini che ai genitori.

Ecco cosa serve

Per la nostra mascherà serviranno pochi “ingredienti”:

carta e matita;

forbici e taglierino;

feltro di diversi colori;

colla a caldo;

ago e filo nero;

due nastrini.

Chi riesce, può disegnare direttamente la sagoma su un foglio di carta, altrimenti la si può scaricare e stampare dai modelli facilmente reperibili sul web. Ritagliare, quindi, le diverse parti del volto dell’animale (il contorno con i buchi per gli occhi, la criniera, il naso, le orecchie), sovrapporle al feltro (rispettando i colori scelti per ogni parte della maschera: ad esempio, arancione per la criniera, giallo per il viso, marrone per il naso e l’interno delle orecchie) e ritagliarlo. Quindi, incollare con la colla a caldo le sagome tra loro. Aggiungere i baffi (tre per ogni lato) cucendo il filo nero ai lati del naso. Infine, per tenere ferma sul nostro viso la maschera cuciamo sui bordi laterali i due nastrini. Ed ecco che il leone della savana è pronto per far sentire il suo ruggito!