lunedì, 19 Agosto 2019

Tag: traffic light

Etichetta a semaforo, parte il confronto a Bruxelles. L’Italia da che...

Parte oggi a Bruxelles il tavolo di confronto tra gli Stati membri sulle etichette nutrizionali semplificate. Sul tappeto tre soluzioni: traffic light inglese, nutriscore francese e il keyhole "nordico". E noi quali soluzione adotteremo?

Etichetta a semaforo: “Poche e ingannevoli informazioni per il consumatore”

A Bruxelles debutta la grande coalizione italiana (da De Castro alla Gardini, da Coldiretti a Federalimentare) contro il "traffic light" che premia la Coca-Cola light con il verde e boccia l'extravergine, il prosciutto di Parma e il parmigiano con il rosso: "Per i consumatori informazioni parziali e fuorvianti"

“Inganna i consumatori”, Federalimentare (ancora) contro l’etichetta a semaforo

Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, ammonisce la tendenza di alcuni archi della grande distribuzione che stanno apponendo bollini blu sul cibo da preferire e dice: "Perché ancorarsi a modelli del passato validi per tutti e utili a nessuno?"

Ecco come l’etichetta a semaforo penalizza il made in Italy

Una "grande coalizione" italiana (da Coldiretti a Federalimentare, dal Pd a Forza Italia) è sbarcata in Europa per dire no all'etichettatura "traffic light": un sistema che boccia l'85% delle Dop ma premia la Coca-Cola light

Etichetta a semaforo, la Francia sceglie il male minore? Non basta

I consumatori francesi hanno "scelto", tra quattro modelli proposti, il NutriScore: 5 colori che danno un giudizio complessivo all'alimento e non al singolo ingrediente come invece prevede il traffic light inglese su cui puntano Coca-Cola, Nestlé, Unilever e Co. Il risultato? Un grande caos per i consumatori