sabato, 16 Ottobre 2021

Tag: Mercosul

DEFORESTAZIONE IN AMAZZONIA

La deforestazione in Amazzonia continua ad aumentare, nel silenzio generale

Tra agosto 2020 e luglio 2021, la foresta pluviale ha perso 10.476 chilometri quadrati, un'area 13 volte più grande di New York City. I nuovi dati parlano di un aumento record della deforestazione in Amazzonia sotto il governo di Jair Bolsonaro legato agli interessi dell'industria agricola, zootecnica e mineraria. Ma da questa parte del mondo si continuano a chiudere gli occhi sull'ecocidio e sul genocidio dei popoli indigeni.
DEFORESTAZIONE IN AMAZZONIA

“La Ue e l’Italia possono aiutarci a fermare la devastazione dell’Amazzonia”

Nilto Tatto, deputato federale e segretario per l'ambiente e lo sviluppo del Partito dei lavoratori brasiliano è il fondatore dell'Instituto Socioambiental, una delle più importanti ONG brasiliane. Ieri ha portato a Bruxelles le ragioni di chi non vuole accettare un accordo Ue-Mercosul che difenda le merci e ignori l'ecocidio in Amazzonia e il genocidio dei popoli indigeni. E ha deciso di inviare attraverso il Salvagente un messaggio ai consumatori italiani