Tag: citroen

Citroën airbag

Consumatori francesi contro Stellantis sullo scandalo dei richiami Citroën

L'UFC-Que Choisir, la principale associazione dei consumatori in Francia, ha emesso una diffida formale contro il gruppo automobilistico Stellantis, per l'immobilizzazione forzata delle auto Citroën e l'assenza di soluzioni alternative concrete offerte.
Citroën airbag

Airbag difettosi, a distanza di settimane meno del 10% delle auto...

Da alcune settimane, Stellantis sta richiamando centinaia di migliaia di vetture Citroën per colpa dell'airbag Takata difettoso. Nonostante i grossi disagi per i possessori,...
citroen

Richiamo Citroën: cosa rischia chi continua a usare l’auto?

Citroën ha spedito circa 600mila lettere ai proprietari di C3 e DS sconsigliando l'uso dell'auto per problemi all'airbag. Che succedere in caso di incidente? L'assicurazione può rivalersi sul proprietario? Risponde Massimo Treffiletti, Konsumer Italia
Airbag

Ritiri airbag Citroën e Ds, Le Monde: “Possibili collegamenti con incidenti...

Da un mese, i due marchi del gruppo Stellantis, Citroën e Ds hanno lanciato un'importante campagna di richiamo dei loro veicoli C3 e DS3...
AIRBAG CITROEN

Airbag Citroën e DS pericolosi c’è il richiamo ma non il...

Centinaia di automobilisti si sono rivolti a Federconsumatori dopo aver ricevuto una lettera da Citroën o DS Automobiles che li invitava a sospendere la guida delle auto per problemi all'airbag. Il ricambio da sostituire però non c'è...

Il prezzo di listino di un’auto? Un “segreto industriale”

Un'inchiesta del mensile svizzero KTipp rivela come molte cause automobilistiche nascondano o rendano irreperibile il prezzo dei loro modelli. Un modo per impedire ai potenziali clienti un confronto trasparente e spingerli nei concessionari. Dove è difficile orientarsi tra optional compresi e a pagamento e sconti difficili da interpretare

Auto a metano, costi spropositati per la revisione delle bombole

Nei componenti di Opel, Citroen, Volkswagen e Mercedes, le targhette non sono visibili, quindi vanno interamente cambiati, con costi spropositati per gli utenti. Federconsumatori: "Le case automobilistiche chiariscano al più presto"