lunedì, 22 ottobre 2018

abruzzo

La nostra Albania: “Ecco come si lavora nelle fabbriche di scarpe...

Lo sfruttamento non si trova solo nei paesi a basso reddito dell'Est Europa. La testimonianza di Laura, che per 20 anni ha lavorato a Teramo in fabbriche che riforniscono una delle più prestigiose marche italiane di scarpe: "costretti a lavorare anche 10 ore al giorno con solventi pericolosi, senza guanti, in capannoni con tetti di amianto e straordinari mai pagati".