Uova, cannella in polvere e altro: i richiami della settimana

RICHIAMI alimentari

I richiami alimentari (e non solo) della settimana

Questa settimana il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di diversi alimenti. Oltre a numerosi lotti di tranci di mortadella con e senza pistacchi prodotti da Veroni e distribuiti da diversi supermercati e 6 lotti di praline e gianduiotti Pernigotti, il ministero ha richiamato:

  • Lo Conte mix a base di cannella in polvere (confezione 10 grammi) prodotto da Ipafood Srl nello stabilimenti di via Taverna Di Annibale 23 – 83040 Frigento (AV) per la possibile presenza di anidride solforosa (considerata un allergene). I lotti interessati dal richiamo sono contraddistinti dai numeri 21343 – 22157 con tmc 31.12.2024-30.06.2025;
  • Aurora uova fresche L e XL prodotte nello stabilimento Avimarche a Ostra Vetere (Ancona) per positività per Salmonella Enteritidis. I lotti interessati dal richiamo sono contraddistinti dai numeri 22420650AVI; 22420655AVI; 22430669AVI; 22440674AVI; 22420634AVI; 22420648AVI con tmc 14/16/17/23/27.11.2022

Sul sito del ministero della Salute sono disponibili anche i provvedimenti diffusi dal Rapex, il sistema di allerta rapido adottato dall’Unione europea per i prodotti di consumo pericolosi. Questa settimana ha diffuso il provvedimento relativo ai palloncini gonfiabili Party Ballons DZ Party (venduti nella confezione da 28) per la presenza di ftalati non consentiti dal regolamento Reach.

Tra i provvedimenti di allerta diffusi dal Rasff (un sistema di allarme rapido europeo che consente di condividere con maggiore efficienza le informazioni relative a gravi rischi per la salute derivanti da alimenti e mangimi), infine, il ministero comunica che i seguenti integratori alimentari, prodotti in USA con diversi lotti e con i marchi:

  • Natrol Yohimbe Bark, Men’s Health capsule da 500 mg
  • Stamina-Rx – Maximum sexual stimulant compresse da 550 mg  Hi-Tech Pharmaceuticals

conterrebbero dalla lettura dell’etichetta Yohimbina (o Yohimbe), sostanza ad attività farmacologicamente attiva, vietata negli integratori alimentari, che può avere serie ripercussioni sulla salute. Questi due integratori non risultano notificati in Italia e sono venduti attraverso siti internet (Vitamarket) in diversi Paesi europei tra cui l’Italia. Il ministero raccomanda ai consumatori di non acquistare tali prodotti e di astenersi dal consumarli.

 

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021