Allergeni in pennarelli, penne e matite per la scuola, il test francese bacchetta Bic, Stabilo e altri marchi famosi

pennarelli

A distanza di sei anni dalla prima prova con conclusioni molto allarmanti, Que Choisir ha analizzato 6 categorie di materiale scolastico comunemente presenti negli astucci di bambini, studenti delle scuole medie e superiori: penne a sfera, pilot cancellabili, penne gel, cartucce d’inchiostro per stilografiche, pennarelli, evidenziatori e matite colorate.

 

“Poiché è probabile che i giovani utenti si mettano l’inchiostro sulle dita e mastichino le matite – spiega il magazine francese – volevamo sapere se fossero ancora a rischio di essere esposti a sostanze nocive e in particolare ad allergeni cutanei, cancerogeni o interferenti endocrini”.

Penne a sfera, risultati disastrosi

Secondo il test, i risultati sulle penne a sfera sono disastrosi. I prodotti Bic, Paper Mate, U reference ed Eco Pack acquistati da B&M sono stati pesantemente penalizzati per la presenza di impurità classificate come probabili cancerogene. Quest’ultimo prodotto contiene così tanto che dovrebbe essere etichettato come “probabile cancerogeno”. Essendo questi prodotti vietati per la vendita al pubblico, non avrebbero mai dovuto essere sugli scaffali. Anche se la pilot cancellabile è priva di molecole cancerogene, accumula diversi allergeni cutanei in dosi elevate, incluso uno dei peggiori, e dovrebbe almeno indicarli. Il suo contenuto può causare una reazione nei bambini. ben 41% di alcol benzilico, altro allergene, nel prodotto Esquisse. Conclusione: è meglio rinunciare all’acquisto di penne a sfera.

Cartucce d’inchiostro per penne stilografiche

Que Choisir ha analizzato gli inchiostri, neri o blu, per le penne stilografiche. Nessuno di loro contiene composti cancerogeni. Quattro di queste referenze contengono invece conservanti tra i più allergenici. “Affidarli a studenti che possono inchiostrarsi sulle dita è una cattiva idea. Infatti, il contatto con la pelle può scatenare reazioni allergiche” scrive il magazine. Per Que Choisir, le cartucce U dovrebbero essere evitate a causa del loro alto contenuto di mit, il peggior allergene. Non più in vendita, potrebbero essere ancora presenti nei kit. Il Paper Mate e il Waterman non sono certo più raccomandabili. Solo l’inchiostro Schneider è privo di queste sostanze.

Penne pilot cancellabili e penne gel

A differenza di quelle delle penne a sfera, tutte problematiche, i risultati sono molto differenti tra un prodotto e l’altro in questa categoria. Meglio evitare il Pilot FriXion blu medio per via dei suoi alti livelli di allergeni cutanei, tra cui il mit, il più pericoloso. La Bic blu è troppo carica di bit, un altro allergene, ma non avvisa in etichetta. Altri prodotti li contengono anche, ma in minore concentrazione. Solo la pilot cancellabile nera Carrefour ne è totalmente priva, e per questo il magazine la consiglia.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021

Evidenziatori

Gli evidenziatori si comportano abbastanza bene in fase di test. “Sconsigliamo vivamente Stabilo Boss Original, un punto di riferimento sul mercato. “Il suo inchiostro è troppo pieno di allergeni” scrive Que Choisir, “Poiché abbiamo testato tutti i prodotti nella versione gialla, abbiamo effettuato un’altra analisi su uno Stabilo Boss verde, per verificare che la presenza problematiaca di conservanti allergenici non avesse nulla a che vedere con il colore dell’inchiostro. I nostri risultati confermano il suo alto contenuto di benzisotiazolinone, un allergene potente quasi quanto il Mit. Bic e Wolday, un nuovo marchio di cancelleria, incorporano anche conservanti allergenici, ma in quantità minori. Se Pilot si posiziona bene, è la grande distribuzione a vincere, con Esquisse di E.Leclerc e Amazon Basics”.

Penne colorate

Delle sei referenze valutate, cinque escono con lode, senza il minimo composto cancerogeno, reprotossico o allergenico. Gli inchiostri Only Kids Creative Double Tip Felt Tip incorporano una miscela di mit e mcit, gli allergeni cutanei più preoccupanti. Per assicurarci che i conservanti non dipendessero dal colore, si è esaminato sia la versione giallo che quella verde dello stesso marco. Come previsto, erano entrambe piene di allergeni. “Peccato che la confezione non menzioni la presenza di queste sostanze allergizzanti, mentre allinea ben tre pittogrammi poco espliciti su come smaltire le forniture usate”, scrive Que Choisir.

Matite colorate

Gli ftalati tossici per la riproduzione e di disturbo endocrino (ep) sono in agguato, così come gli idrocarburi policiclici aromatici (ipa), alcuni dei quali sono classificati come probabili cancerogeni. Que Choisir sconsiglia le matite Cultura, la loro vernice contenente uno ftalato di pe che è incluso nell’elenco europeo delle sostanze estremamente problematiche. Sono stati testati due colori, a conferma dello scarso risultato. Un altro motivo di preoccupazione è la presenza degli Ipa, anche se non sono i più dannosi, presenti nelle referenze Maped, Stabilo e, ancora, Cultura. Il Bic e il Faber Castell sono, dal canto loro, completamente privi di molecole rischiose.