La formula giusta per calcolare il peso forma

PESO FORMA BMI

Sentirsi grassi o magri a volte è uno stato d’animo. Quelli che a noi sembrano chili di troppo, in realtà possono rientrare nell’intervallo definito “peso forma” o normopeso. È possibile calcolarlo con una formula matematica, la stessa utilizzata dall’Oms per il Bmi.

Il peso forma può essere definito come il peso ideale o normopeso più adatto all’individuo, è l’indicatore che ci dice se per la nostra salute dovrebbe scattare l’allarme. Varia da individuo a individuo sulla base dell’altezza e del sesso ma anche dell’indice di massa grassa e massa magra.

Una vera e propria formula matematica, capace di calcolare l’indice corporeo adatto sulla base del peso, dell’altezza e del sesso. Si tratta di una misura variabile che cambia da persona a persona e che non valuta tanto la magrezza, quanto lo stato di salute del nostro organismo.

Come calcolare il peso forma

Esistono diverse formule utilizzate per calcolare il peso ideale. Ognuna  considera delle variabili: peso, altezza, circonferenza toracica, massa grassa o massa magra, età e sesso. Tra le più utilizzate, vi è quella che prende in considerazione l’indice di massa corporea, il Bmi, dall’inglese Body Mass Index, il valore che l’Organizzazione Mondiale della Sanità, utilizza per definire il normopeso, il sovrappeso, l’obesità e il sottopeso.

Ma come si calcola il peso ideale?

L’indice di massa corporea altro non è che un valore biometrico che si ottiene dividendo il peso in kilogrammi, per il quadrato dell’altezza in metri. Confrontando il proprio Bmi con gli intervalli proposti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è possibile sapere se l’indice di massa corporea rientra nel cosiddetto peso forma. Gli intervalli proposti sono così suddivisi:

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021

  • normopeso i valori inferiori a 24.9,
  • sovrappeso un Bmi compreso tra 25 e 29.9,
  • obeso, un indice superiore a 30.

Facciamo i calcoli

Mettiamo di pesare 80 chili ed essere alti 1,77 metri. Per calcolare il Bmi si dovrà fare:

80: 1,772 = 80: 3,1329 = 25,5 (leggero sovrappeso)

Non vi spaventate dei conti, siti come quello del ministero della Salute li fanno per voi, semplicemente inserendo il peso e l’altezza.

Cosa indica il Bmi

Il valore dell’indice di massa corporea, dà un’indicazione generale sul peso ideale della popolazione media, ma non prende in considerazione alcuni parametri, come la costituzione della persona o la massa muscolare, quindi potrebbe essere fuorviante per alcune categorie come gli atleti. Resta comunque un dato biometrico utile a valutare alcuni rischi per la salute collegati a patologie che possono sorgere proprio a causa del sovrappeso.F

Per difendere il nostro organismo, quindi, è fondamentale mantenere nei giusti livelli il peso corporeo. Fare attività fisica in maniera costante, bere tanta acqua, adottare un’alimentazione sana ed equilibrata che prevede la giusta quantità di fibre, carboidrati, proteine animali e vegetali, frutta e verdura, è molto importante. Sicuramente rappesenta il primo passo per mantenere sotto controllo il peso e prevenire le malattie croniche degenerative. Un impegno che non comporta grossi sacrifici ma che sicuramente aiuta a vivere meglio, perché raggiungere e mantenere il peso forma, non è questione di vanità, non è essere magri, ma significa difendere la propria salute.