Maxi richiamo di vongole veraci Nieddittas: possibile presenza di biotossine

VONGOLE NIEDDITTAS BIOTOSSINE

Sono 11 i lotti di vongole veraci Nieddittas richiamate per la possibile presenza di biotossine algali Dsp, acido Okadaico. La lista completa

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di 11 lotti di vongole veraci nostrane Nieddittas per la possibile presenza di di biotossine algali Dsp, acido Okadaico.

I lotti interessati dal richiamo sono venduti in retine da 1 kg, prodotti da Cpa Cooperativa pescatori Arborea, e sono i seguenti:

Motivo del richiamo: “Possibile presenza di biotossine algali Dsp, acido Okadaico, sull prodotto proveniente dal fornitore”.

In merito alla notizia del ritiro, Nieddittas ha precisato in una nota: “Nel corso del continuo monitoraggio delle zone di pesca, l’Asl di Oristano ha effettuato le analisi dei lotti di vongole veraci provenienti dalla coltivazione di Marceddì. Dalle analisi è emerso il superamento dei limiti per l’acido okadaico esclusivamente per alcuni lotti provenienti da quella coltivazione. Nieddittas ha provveduto al richiamo dei prodotti potenzialmente interessati che non sono dunque in commercio e ha avviato le opportune verifiche. L’efficiente sistema di controllo dell’azienda e delle autorità sanitarie garantisce che tutti i prodotti a marchio Nieddittas siano sempre sicuri e sottoposti alle verifiche di qualità che da sempre contraddistingue l’azienda”.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021