L’esposizione ai Pfas rende il latte materno meno nutriente

PFAS

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

Un nuovo studio basato su dati che hanno coinvolto 44 madri finlandesi e i loro bambini ha indicato che le sostanze chimiche dannose Pfas modificano la composizione del latte materno, rendendolo meno nutriente per il bambino.

I Pfas (sostanze alchiliche per e polifluorurate) sono sostanze chimiche i cui impatti negativi sulla salute umana sono ben documentati e includono l’interruzione del normale funzionamento dei sistemi immunitario, riproduttivo e ormonale negli esseri umani e nella fauna selvatica. Le sostanze chimiche sono un rischio anche causa della loro estrema persistenza in quanto non si degradano facilmente nell’ambiente naturale.

Il nuovo studio, pubblicato su Science Direct, indica che i Pfas hanno anche la capacità di alterare la composizione grassa del latte materno, riducendo i livelli di grassi insaturi più sani e aumentando la varietà saturi malsana. Lo studio collega questo cambiamento a una crescita infantile più lenta e a una flora intestinale meno sviluppata. A causa dell’importanza del latte materno per la salute generale del bambino, la ricerca indica anche che l’esposizione a Pfas può avere ulteriori impatti dannosi sulla salute e sullo sviluppo del bambino più avanti nella vita.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

Quindi cosa possiamo fare?

La soluzione – piegano i ricercatori – non è smettere di allattare. Sebbene l’allattamento al seno non sia possibile per tutte le madri, il latte materno è ancora considerato l’alimento ideale per i bambini. I Pfas sono sostanze chimiche utilizzate in tutto, dalle pentole ai cosmetici e sono sostanze che possono accumularsi nel nostro corpo nel tempo. A causa di queste proprietà, è imperativo che tutti gli usi non essenziali di Pfas siano vietati. L’Ue sta già presentando una proposta per limitare l’uso e la produzione di tutti i Pfas.