Ho disdetto il contratto internet ma c’è ancora il collegamento: chi paga?

INTERNET CONTRATTO

Caro Salvagente

avevo un contratto internet linea fissa che ho chiuso ancora il 18 agosto. Avevo mandato raccomandata mesi prima e il contratto attualmente – da più di un mese – è chiuso come confermato anche dal assistenza clienti. Tuttavia vedo che internet a casa continua a funzionare come niente fosse…
Come mai? E chi paga?

Manuel Pendin

Caro Manuel abbiamo chiesto a Valentina Masciari, responsabile utenze di Konsumer Italia, di darci il suo parere. Eccolo:

La regola generale è che entro 30 giorni dalla ricezione della raccomandata A/R o della Pec da parte del gestore, la richiesta di cessazione deve diventare operativa. Tutto ciò che viene tariffato oltre quella data non è dovuto, a meno che non si tratti dei costi di chiusura.

Quello che non ci dice il signor Pendin, è se sta ricevendo anche le fatture ma visto che non le cita, suppongo che non stia arrivando alcun documento di tale natura. Inoltre, scrive che il servizio clienti ha confermato la chiusura del contratto quindi questa situazione è alquanto anomala, perché sembra una cessazione a metà.

Aggiungo che le nuove formule contrattuali prevedono un traffico flat, quindi non a consumo e di conseguenza si paga un canone fisso sia che si utilizzi la linea sia che questa rimanga ferma. Ad ogni modo, avendo espresso la volontà di chiudere il contratto, ribadisco che nulla può essere preteso dal gestore.

Suggerisco al signor Pendin, di segnalare sempre per iscritto questa anomalia, in modo che rimanga traccia di tutto ma soprattutto per ribadire che è stata inviata la richiesta di chiusura della linea e che questa è stata ricevuta dal gestore.